Oscar 2020, tutti i vincitori: il record storico di Parasite

La satira thriller di Bong Joon-ho vince la statuetta per il miglior film: prima volta per un film non in lingua inglese

Gli Oscar 2020 hanno i loro vincitori, e rispettano tutti i pronostici della vigilia. La cerimonia di premiazione, che si è tenuta nella notte di domenica 9 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles, ha visto il trionfo assoluto di Parasite, film sudcoreano di Bong Joon-ho. Quattro le statuette conquistate: miglior film, miglior regia, miglior film internazionale e miglior sceneggiatura originale. Il film di Bong, già Palma d’oro a Cannes, è una satira thriller sulle differenze di classe: racconta la storia di una famiglia povera di Seoul che, in seguito ad una serie di peripezie, si infiltra sfruttandone le debolezze in una famiglia ricca.

Oscar 2020 vincitori e vinti

Parasite segna un record storico: è la prima volta che l’Oscar per il miglior film viene assegnato a un film non in lingua inglese. Nel 2012, quando vinse il francese The Artist, si trattava infatti di un film muto.

1917, il war movie di Sam Mendes altro grande favorito della vigilia, ha vinto tre premi Oscar: miglior sonoro, miglior fotografia e migliori effetti speciali.

I quattro premi per i migliori attori e attrici, protagonisti e non protagonisti, sono andati a quattro film diversi. Joaquin Phoenix ha vinto per Joker, Renée Zellweger per Judy, Brad Pitt per C’era una volta… a Hollywood e Laura Dern per Storia di un matrimonio.

Joker e C’era una volta… a Hollywood hanno vinto anche altre due statuette: il film di Todd Phillips per le musiche della compositrice islandese Hildur Guðnadóttir; quello di Quentin Tarantino per le scenografie di Barbara Ling e Nancy Haigh.

Due gli Oscar pure per Le Mans ’66 – La grande sfida per i migliori montaggio e montaggio del suono.

Tra gli altri: Piccole donne di Greta Gerwig ha vinto l’Oscar per i migliori costumi, Jojo Rabbit quello per la miglior sceneggiatura non originale e Bombshell – La voce dello scandalo quello per trucco e acconciatura.

Elton John ha vinto l’Oscar per la miglior canzone grazie a (I’m Gonna) Love Me Again, composta per il biopic Rocketman. Resta a bocca asciutta The Irishman di Martin Scorsese, nonostante le dieci nomination.

Cast e troupe di Parasite vincitori degli Oscar 2020
Parasite vincitore agli Oscar 2020 (foto: The Academy of Motion Picture Arts and Sciences)

Oscar 2020, vincitori di doc e cortometraggi

Nelle altre categorie, Toy Story 4 ha vinto l’Oscar per il miglior film d’animazione, decima statuetta conquistata dalla Pixar. Made in USA – Una fabbrica in Ohio, il film prodotto da Barack e Michelle Obama, ha vinto quello per il miglior documentario.

I tre Oscar per i cortometraggi – di finzione, d’animazione e documentario – sono andati a The Neighbors’ Window di Marshall Curry, Hair Love di Matthew A. Cherry, Everett Downing Jr. e Bruce W. Smith e Learning to Skateboard in a Warzone (If You’re a Girl) di Carol Dysinger.

L’elenco completo con tutti i vincitori e le foto più belle della serata è disponibile sul sito degli Oscar.

Loading...