Com’è andata la seconda puntata de Il Commissario Ricciardi?

2
231
seconda puntata de il commissario ricciardi

Lunedì 1 febbraio è andata in onda la seconda puntata de Il Commissario Ricciardi, nuova serie TV Rai che porta sul piccolo schermo l’omonima saga nata dai libri di Maurizio De Giovanni. Dopo aver fatto un viaggio anticipatorio nelle location con l’esclusivo backstage, è il momento di scoprire se questa nuova scommessa televisiva sta riuscendo davvero a conquistare il pubblico (e come).

Com’è andata la seconda puntata de Il Commissario Ricciardi e cosa dobbiamo aspettarci dai prossimi episodi

Parliamo innanzitutto di numeri: in diretto conflitto con il GF Vip su Canale 5, la fiction ha totalizzato ben 5.685.000 spettatori (pari al 23.5 per cento di share) contro i 3.432.000 spettatori (pari al 20.3 per cento di share) del reality. Un ottimo inizio, considerato che siamo solo alla seconda puntata de Il Commissario Ricciardi.

Intervistato da TV Sorrisi e Canzoni e FanPage, l’autore dei romanzi ha voluto pubblicamente ringraziare il regista Alessandro D’Alatri: “Non tanto e non solo per aver fatto un film bellissimo, con una ricostruzione storica di elevato profilo e con una narrazione serrata e partecipe; ma per la tenerezza e l’immenso rispetto riservato alle mie parole, ai miei personaggi e alla mia città. Non lo credevo possibile, non credevo che sarebbe potuto accadere. Grazie davvero.

seconda puntata de il commissario ricciardi

Anche il protagonista, Lino Guanciale, ha approcciato al suo difficile e solitario personaggio con enorme rispetto ed entusiasmo, rivelando un’interpretazione molto convincente sia per chi si immaginava Luigi Ricciardi leggendo i libri sia chi non sapeva cosa aspettarsi: “È stato un privilegio, a causa del suo fardello il commissario si isola ma è una scelta, una difesa anche per le persone cui vuole bene. È un uomo molto empatico e sensibile. Comunica davvero solo attraverso gli occhi, sempre velati di malinconia“.

Il brillante cast che rende tutto più coinvolgente

Al suo fianco un cast ben selezionato e caratterizzato: il brigadiere Maione (Antonio Milo), Bambinella (Adriano Falivene), il medico legale Modo (Enrico Ianniello), , la tata storica (Nunzia Schiano), e Beppe Servillo nei panni di un prete. E poi, naturalmente, le sue controparti femminili: Enrica (che abbiamo già potuto conoscere) e Livia (che, senza volervi rovinare troppo la terza puntata, vedremo entrare in scena e nella vita sentimentale del protagonista con decisione…).

Appuntamento all’8 febbraio su Rai Uno!

2 COMMENTS