La vita in diretta, Lorella Cuccarini non confermata: la rivolta degli spettatori

La conduttrice sarebbe esclusa dalla prossima edizione del programma perché "pericolosa sovranista"

Lorella Cuccarini ha vinto la scommessa più difficile della sua lunga carriera: riportare La vita in diretta agli ascolti che merita. La conduttrice ha risollevato le sorti del programma di Rai 1 grazie all’alchimia con Alberto Matano e ai toni garbati, pacati e gentili della sua conduzione. Per la prima volta da anni, i dati Auditel sono stati superiori a quelli di Pomeriggio Cinque di Barbara D’Urso e addirittura a quelli di Uomini e Donne di Maria De Filippi quando la trasmissione si è allargata alle dirette fiume di quattro ore. Eppure, sono numerose le voci che vogliono la presentatrice non confermata per l’edizione 2020-2021 del rotocalco. Incredibile ma vero, le motivazioni non sarebbero professionali ma puramente politiche.

Lorella Cuccarini e La vita in diretta: cosa sta succedendo

C’è chi sostiene che quella di Lorella Cuccarini sia una vera e propria epurazione. Ne è certo il sito Dagospia. Il direttore di Rai 1 ed ex Rai 3, Stefano Coletta, non vorrebbe più “pericolose sovraniste” sulla rete ammiraglia e sarebbe pronto a dare il benservito alla conduttrice come a Elisa Isoardi, ex di Matteo Salvini e ormai prossima all’addio al programma di cucina La prova del cuoco.

La Rai del governo Conte bis a trazione Pd sarebbe pronta a far fuori ogni scoria “leghista”. Nella prossima stagione sbarcherà su Rai 1 pure Serena Bortone, la giornalista che conduce Agorà su Rai 3 ed è la “favorita” di Coletta.

Il sito TvBlog sostiene che la Bortone approderà nello spazio pomeridiano delle 14 lasciato vuoto da Caterina Balivo, che ha annunciato l’addio al talk Vieni da me.

Ora che l’edizione estiva di La vita in diretta passa all’inedita coppia formata da Marcello Masi e Andrea Delogu, il programma si prepara ad una piccola rivoluzione. Secondo le indiscrezioni che si rincorrono, la Cuccarini non verrebbe sostituita: a presentare La vita in diretta resterebbe il solo Matano.

Lorella pagherebbe così le dichiarazioni rese in passato, quando si è definita apertamente “sovranista”, ha criticato la “favola” dell’Unione Europea e definito “una barbarie assoluta, uno strazio, un incubo” lo scandalo degli affidi illeciti di Bibbiano.

Lorella Cuccarini a La vita in diretta
Lorella Cuccarini a La vita in diretta (foto: Facebook @lorellacuccariniofficial)

Lorella Cuccarini, La vita in diretta addio? Le sue parole

La Cuccarini è stata sempre coerente. “Io voglio essere stimata per quella che sono – ha detto in un’intervista al settimanale Chi – e non per quello che gli altri vorrebbero fossi. Ho detto di essere sovranista perché amo il mio Paese e perché penso che debba riappropriarsi della sua capacità di scegliere, visto che ultimamente non è stato così. Questo, da alcuni, è stato percepito come un qualcosa di brutto, mentre io non ci vedo nulla di male e, al netto di tutte le polemiche, lo ridirei senza alcun problema”.

La sua conferma sarebbe doverosa in una Rai meritocratica, ma non appare così scontata. Su Twitter, il suo agente Lucio Presta ha scritto un post sibillino: “Mi viene da ridere oggi e credo anche di sapere perché!”.