Com’è andato il documentario su Chiara Ferragni al cinema

Haters, giudizi sfiduciati, critiche più o meno aperte: il documentario su Chiara Ferragni (Unposted) è stato presentato al Festival di Venezia raccogliendo le prime, tiepide, recensioni da parte della giuria e della stampa. Ma il vero risultato di quest’operazione si è vista nelle sale. Volete sapere qualche dato dell’uscita in sala del film?

I numeri in sala del documentario su Chiara Ferragni: un nuovo record

Il grande pubblico, soprattutto – inutile dirlo – il nutrito esercito di followers e appassionati dello stile della fashion icon sposata con Fedez ha letteralmente riempito ogni proiezione già dal primissimo giorno di programmazione: martedì 17 settembre si sono contati più di 50 mila spettatori (per circa 500 mila euro di incassi), ed il giorno dopo il numero è addirittura aumentato.

L’aspetto più notevole di questa pazzesca ricezione del documentario su Chiara Ferragni è che, grazie all’affluenza al botteghino, l’opera cinematografica ha stabilito un nuovo record di per un film italiano. C’era da stupirsi, secondo voi, con 17 milioni di follower sul suo profilo Instagram? Questo messaggio l’ha scritto la stessa influencer poche ore dopo aver ricevuto i primi feedback dai fans:

Il messaggio emozionato della fashion icon

È l’una di notte e da circa 3 ore sto leggendo i direct messages che mi state mandando. Mi emoziono, piango e sorrido a questa ondata di sentimenti che state condividendo con me. La maggior parte di voi sta amando @chiaraferragniunposted ma, ancora piu importante, la maggior parte di voi sta apprezzando la persona che sono, i valori per cui mi batto ed il modo onesto e reale con il quale racconto la mia storia, con tutti i suoi alti e bassi. Molti di voi si sentono piu potenti dopo aver visto questo documentario, sentono di poter lavorare verso i propri sogni, di credere di piu nell’imprevidibilita’della vita con tutti i suoi movimenti pazzi e capiscono che trovare il proprio percorso passo dopo passo invece che avere una chiara visione dal principio e’assolutamente normale. Ad ognuno di voi, GRAZIE MILLE. GRAZIE UN MILIONE. Il 7 Aprile 2019 ho screenshottato una Instagram story in cui scrivevo che il mio obbiettivo con questo film era che le persone che l’avrebbero visto potessero pensare che io fossi una brava persona.
Spero che questo film emozioni almeno un po’ ognuno di voi, e che vi ispiri a diventare la versione migliore di voi stesse. Grazie di tutto questo supporto che fa bene al cuore

Loading...