Beppe Fiorello: “Basta canti sui balconi, facciamo tre giorni di lutto nazionale”

"Social sì ma senza fare festa": la proposta dell'attore dal suo account Twitter

5
235

Le immagini dei mezzi militari dell’esercito che trasportano le bare dal camposanto di Bergamo verso i forni crematori di altre regioni hanno colpito tutti gli italiani. Beppe Fiorello è tra questi e dalla sua quarantena domestica l’attore lancia una proposta per onorare la memoria di chi non c’è più e rendere omaggio alle famiglie travolte da una tragedia che non sembra finire.

Beppe Fiorello: Instagram senza fare festa

“Camion militari – scrive l’attore su Twitter – per portare le bare dei morti e ancora si canta sui balconi, si fanno battutone spiritose su questa tragedia epocale, si fanno happening sui social. Dobbiamo fare tre giorni di lutto nazionale, rispetto per i morti e le loro famiglie, social sì ma senza fare festa”.

La foto che accompagna questo messaggio ritrae uno dei blindati che ha attraversato il cuore della città lombarda, dal cimitero monumentale fino all’autostrada, con a bordo i feretri dei morti da coronavirus.

Il camposanto non riesce più a contenere il numero troppo elevato di vittime: le attese per le cremazioni hanno superato la settimana. Così il sindaco Giorgio Gori ha chiesto l’intervento dell’esercito e le bare sono state indirizzate verso una dozzina di destinazioni in tutta Italia.

Immagini dolorose che Fiorello continua a commentare ogni giorno alle 11:30 in diretta Instagram. In occasione della giornata di San Giuseppe, la Festa del papà e il suo onomastico, l’attore ha voluto ricordare suo padre e con lui rendere omaggio a tutti gli eroi del quotidiano in queste settimane: i medici e gli infermieri che lavorano negli ospedali.

Un primo piano di Beppe Fiorello in quarantena
Beppe Fiorello (foto: Instagram @giuseppefiorello)

Beppe Fiorello, padre scomparso e auguri a tutti i papà

“Mi farebbe stare più tranquillo – scrive Giuseppe – la tua mano dietro la schiena, calda e rassicurante. Auguri papà, auguri a tutti i papà. Auguri ai Giuseppe e a Giuseppe Moscati che in questo momento è al fianco di tutti i medici”.

Fiorello sostiene dall’inizio varie raccolte fondi (come quella di Fedez e Chiara Ferragni per l’ospedale San Raffaele di Milano) e continua ad usare i social per invitare i suoi follower a rispettare le regole e restare a casa. “Sarà un sacrificio – spiega – ma è sempre poca cosa rispetto al dolore dei familiari e di tutte quelle persone colpite a morte dal Covid-19”.

5 COMMENTS