Pillon contro Drusilla Foer a Sanremo: “Non potevano scegliere un padre di famiglia?”

1
189
Drusilla Foer a Sanremo
Drusilla Foer a Sanremo

Scoppiano le prime, piccole, polemiche sulle donne che accompagneranno Amadeus durante le serate del Festival, in particolare con la scelta di Drusilla Foer a Sanremo. A criticare la scelta è stato Simone Pillon: Com’era ampiamente prevedibile, al festival di Sanremo sempre più LGBT è stata assegnata la quota gender-inclusive già nella fase di scelta dei conduttori – ha infatti scritto il politico italiano.

drusilla foer a sanremo

Insieme a chi vedremo Drusilla Foer a Sanremo (e qual è il punto della polemica di Pillon)

Come sappiamo, la carismatica “anziana soubrette” (come ama farsi chiamare), protagonista di Eleganzissima, si alternerà con Ornella Muti, Lorena Cesarini, Sabrina Ferilli e Maria Chiara Giannetta nella co-conduzione della celebre kermesse.

La notizia della sua partecipazione al Festival è stata annunciata da pochissimo ma sta facendo il giro di tutti i media, e, naturalmente, è stata subito oggetto di opinioni e riflessioni da parte dello show business italiano. Pillon è uno di quelli che si è schierato apertamente contro la sua presenza: – Una domanda: ma sempre in rispetto delle quote, non si potrebbe avere tra i co-presentatori un normale papà (uno eh, non due), e magari di ispirazione conservatrice? – scrive sui social, sollevando ulteriori polveroni e commenti – Sarebbe un bel segnale se non altro a tutela delle specie a rischio estinzione televisiva” .

Aspettando un monologo o un’esibizione di Drusilla Foer a Sanremo – e chissà che non abbia voglia di rispondere alle critiche o polemiche che le stanno muovendo – va ricordato che, in una recentissima intervista a la Stampa, la sofisticata invenzione artistica dell’attore e drammaturgo Gianluca Gori ha dichiarato: “Il vero problema è che il settanta per cento delle persone faticano a capire. Allora, prima di tutto ci vorrebbe un omino che si mettesse lì, su una rete nazionale pubblica per dare fiducia nelle istituzioni, e spiegasse – come a un bambino di cinque anni – che cos’è l’identità di genere


1 COMMENT