Addio a Patricia Millardet: l’attrice francese è morta a 61 anni

La magistrata Silvia Conti della fiction La Piovra è scomparsa per una crisi cardiaca

0
294
Un primo piano di Patricia Millardet
Patricia Millardet

Patricia Millardet, l’attrice francese famosa in Italia soprattutto per aver interpretato la magistrata Silvia Conti nel telefilm La Piovra, è morta all’età di 61 anni. Millardet è scomparsa all’ospedale San Camillo di Roma per una crisi cardiaca. L’attrice viveva in Italia dagli anni Ottanta, quando era stata scelta da Carlo Lizzani per il cast del film televisivo Assicurazione sulla morte.

Patricia Millardet, Piovra e tanto altro

Prima e dopo di allora, Millardet aveva recitato in alcuni film per il cinema, tra cui Il tempo delle mele 2, Mia dolce assassina di Claude Miller e Il sole anche di notte di Paolo e Vittorio Taviani.

I suoi esordi non furono semplici: ragazza di provincia nata e cresciuta a Mont-de-Marsan, per mantenersi a Parigi lavorò come fiorista e venditrice di Torri Eiffel in miniatura.

Il successo lo raccolse grazie a La Piovra con la coraggiosa e incorruttibile pm Silvia Conti, personaggio che ha interpretato a partire dalla quarta stagione della serie e con varie pause fino alla decima.

L’attrice è stata poi nel cast di altre fiction come Nero come il cuore (1994) con Giancarlo Giannini e Un bacio nel buio (1999) con Massimo Ranieri.

La sua ultima interpretazione risale al periodo tra il 2001 e il 2003 nella fiction Il bello delle donne di Canale 5, dove interpretava il personaggio dell’avvocato Angelina Brusa.

Affascinante e da una voce profonda, Millardet era una donna schiva e piuttosto riservata. Fu legata a lungo al cantante Florent Pagny. Nel 2004 si era sparsa la notizia, poi rivelatasi falsa e smentita dall’attrice stessa, di un suo tentato suicidio nella villa sull’Appia Antica a Roma.

Le cronache rosa si erano spesso occupate di lei. Nel 1994, fu coinvolta in una rissa con un paparazzo mentre si trovava in un night a Trinità dei Monti. Nel 2000, invece, iniziò a soffrire di attacchi depressivi e si ricoverò spontaneamente in ospedale.

Un primo piano di Patricia Millardet
Patricia Millardet

Patricia Millardet, malattia e scandali negli ultimi anni

Fecero scalpore alcune sue dichiarazioni del 1998: in un’intervista concessa al magazine francese Le Parisiene, l’attrice parlo del passaggio da Michele Placido e Vittorio Mezzogiorno a Raoul Bova definendo il giovane collega “un bambino viziato”.

“Questo ruolo – raccontò riferendosi a Silvia Conti – mi ha perseguito un po’ per alcuni anni, ma mi ha aiutato a farmi conoscere meglio dal grande pubblico”. Il nostro Paese, sin dagli anni Ottanta, è sempre rimasto nel suo cuore. “Mi sono trasferita in Italia – confessò – perché mi piace il sole e perché i francesi non mi offrono molto, e io odio bussare alle porte…”.