Marco Liorni e il segreto del suo successo: “Ho una parte femminile molto accentuata”

Il conduttore racconta il rapporto con la moglie Giovanna e i progetti per il futuro in un'intervista al settimanale Oggi

2
177
Un primo piano di Marco Liorni
Un primo piano di Marco Liorni

“Mai andato così bene”. Con queste parole Marco Liorni descrive lo stato della sua relazione con la moglie in un’intervista concessa al settimanale Oggi. Il conduttore è legato da vent’anni a Giovanna Astolfi. I due si sono sposati in gran segreto nel 2014. Vivono con le figlie Emma e Viola. Il presentatore non parla molto della donna della sua vita. Il loro è un amore d’altri tempi, riacceso nell’ultimo anno dalle difficoltà del momento. “In quarantena ci siamo trovati, abbiamo ritrovato il senso della famiglia”, rivela Liorni.

Marco Liorni, moglie e figlie sempre al suo fianco

Il volto gentile di Rai 1 racconta che lui e la moglie “rimanevamo a tavola a parlare fino a tardi con le mie figlie, e poi è capitato che io e Giovanna continuassimo a farlo fino a notte fonda… Abbiamo vissuto crisi, ma il nostro rapporto non è mai appassito, anzi è rifiorito perché io so che voglio stare con lei e lei vuole stare con me. Contro tutto e contro tutti”.

D’altronde Liorni ammette di avere “una parte femminile molto accentuata, ma Giovanna non ha quella maschile, quindi due anime femminili cozzano spesso: ci avvitiamo troppo nei ragionamenti. Dovrei smettere di farmi tante domande, di mettermi in discussione. Vivrei meglio”.

La testa del conduttore è tutta al lavoro. Chiusa positivamente l’esperienza di Italia Sì, quella che definisce “una piccola riserva indiana di rispetto” nel panorama della televisione italiana, da lunedì 7 giugno torna per il terzo anno consecutivo nel preserale dell’ammiraglia con Reazione a catena.

Un primo piano di Marco Liorni
Marco Liorni (foto: Facebook)

Marco Liorni: Reazione a catena per il terzo anno, poi ancora Italia Sì

Il quiz estivo di Rai 1 non cambia formula. Tornano i giochi storici come la Caccia alla parola, la Catena musicale e L’intesa vincente. La novità è la prova Zot (dal romanesco “zottare”, ovvero rubare), con la quale i concorrenti potranno sottrarre secondi preziosi agli avversari. Lo stile della conduzione rimane lo stesso: garbato e rassicurante, come Liorni.

La sua famiglia resta sempre al suo fianco. Reazione a catena si registra negli studi Rai di Napoli. La moglie Giovanna e le figlie vanno in vacanza vicino Roma: quando a lui è possibile le raggiungerà, quando potranno loro faranno lo stesso andando a Napoli.

Ma Liorni non si ferma un attimo. L’obiettivo per la prossima stagione televisiva, chiarisce a Oggi, è far crescere Italia Sì “perché mi rispecchia. Il lavoro dipende tutto dalle opportunità concrete che ti vengono date, io non sgomito. Mi piacerebbe fare il varietà, questo sì. Amo la leggerezza, i contenuti, l’umanità, l’empatia”.

2 COMMENTS