Un posto al sole, Ludovica Nasti nel cast della soap

Patrizio Rispo, storico interprete della soap di Rai 3, ha annunciato sui social l'arrivo nel cast della giovanissima attrice

Ludovica Nasti, la giovane attrice che ha interpretato la piccola Raffaella “Lila” Cerullo nella serie tv L’amica geniale, entra nel cast di Un posto al sole. È stato Patrizio Rispo, storico interprete della soap di Rai 3 nei panni del portiere Raffaele Giordano, ad annunciare l’ingresso di Ludovica nella più longeva soap italiana. La giovanissima star napoletana vestirà i panni di Mia Parisi.

Ludovica Nasti, Un posto al sole nel suo futuro

“Da oggi ho una nuova amica, dall’aspetto sembra geniale. Che dite le facciamo un’accoglienza calorosa?”, ha scritto Rispo su Instagram. Originaria di Pozzuoli, la tredicenne “Ludo” – come la chiama la mamma Stefania – ha dovuto combattere una dura battaglia prima di dedicarsi alla recitazione: ha vinto la leucemia linfoblastica B che l’ha colpita da piccolissima.

Il mito di Ludovica è sempre stata Sophia Loren, che ha ricambiato con un dolce messaggio per la giovane collega: “Mi ha commosso la storia di Ludovica Nasti. Non si poteva scegliere bambina migliore di lei per interpretare il ruolo di Lila, che fa benissimo. Le auguro di cuore un grande successo e tutto il bene del mondo”, ha detto la diva.

Ludovica Nasti Un posto al sole
Ludovica Nasti (foto: Facebook @MyBrilliantFriend)

Un posto al sole, attori accolgono Ludovica Nasti

L’ingresso nel cast della serie diretta da Saverio Costanzo non è stato proprio facile. Nasti ha fatto un provino e poi 7 mesi di casting e 12 call back per i provini. Alla fine è stata scelta tra novemila bambini. Ora si prepara alla nuova sfida di Un posto al sole carica di entusiasmo e reduce da un altro progetto intrigante. Ludovica ha infatti recitato nel film Rosa Pietra e Stella, debutto nel cinema di finzione del documentarista Marcello Sannino.

Un progetto low budget (è costato appena 600mila euro) che racconta la storia di una giovane madre (Ivana Lotito, Azzurra di Gomorra) che fa affari con gli immigranti per conto di un avvocato. Quando i servizi sociali le portano via la figlia (la Nasti), proverà a riconquistarla con l’aiuto di un 40enne algerino (Fabrizio Rongione, attore belga di origini italiane scoperto dai fratelli Dardenne nel film Rosetta, Palma d’oro a Cannes 1999).