Loretta Goggi rifiuta il varietà che le ha offerto Rai1: “Dovrei fare del giovanilismo e non mi va”

Il direttore Stefano Coletta le ha proposto un programma nuovo di zecca in prima serata ma lei nicchia: "La tv è molto cambiata"

0
228
Un primo piano di Loretta Goggi
Loretta Goggi

Un mix di “talento, fortuna e incoscienza”: è il cocktail che ha permesso a Loretta Goggi di diventare un’icona pop amatissima dal pubblico di ogni età. Eppure, ci vorrà ancora tempo per rivedere in tv l’attrice, presentatrice, cantante e imitatrice. In un’intervista concessa ad Andrea Scarpa per Il Messaggero, Goggi rivela di aver detto di no all’offerta che le è arrivata da Rai 1.

Loretta Goggi dice no (per ora) a Coletta e Rai 1

Nelle scorse settimane il direttore ad interim Stefano Coletta, passato alla direzione Intrattenimento Prime Time, ha dichiarato di voler riportare la conduttrice sull’ammiraglia per un programma di prima serata. “Forse perché così le rughe si vedono di meno… Scherzo, sono onorata – replica Goggi –. Lui è molto propositivo, e credo sia anche sincero. Però io cose celebrative non voglio farne. Ho già detto di no a queste serate sul filo della memoria”.

Le motivazioni dietro il suo (momentaneo) rifiuto sono chiare ed evidenti. “Non sono giovane e non voglio esserlo – spiega Loretta –. Ho quasi 72 anni, ho iniziato a lavorare a 10, non sono rifatta, e so che posso reggere ancora la scena. Ma non con il varietà. Per quello dovrei fare del giovanilismo e quello, a me, non piace. Voglio vivere la mia età e concentrarmi sui miei interessi di oggi: il prossimo, l’amore, la fede”.

Un primo piano di Loretta Goggi
Loretta Goggi

Loretta Goggi: eredità? Cortellesi e Raffaele

La showgirl confessa al Messaggero che risentirà Coletta perché in questo momento non ha fretta. “Gli ho chiesto cosa gli piacerebbe fare con una come me, oggi – aggiunge Goggi –. Non rinnego il passato, ovvio, però vorrei esprimermi in maniera più articolata. Vedremo. Intanto mi ha regalato un libro di Lidia Ravera, che ha per protagonista una donna della mia età”.

Se deve indicare delle sue eredi, parla di Paola Cortellesi – “anche se lei ha fatto scelte più elitarie delle mie” – e di Virginia Raffaele. Ultimamente è soprattutto la recitazione ciò che le ha dato maggiori soddisfazioni. “Anche se con il varietà guadagnerei molti più soldi – scherza la conduttrice –. La tv, però, è molto cambiata. Difficile fare un programma dove il talento sia più importante di tutto il resto”.

In fondo insicurezza e timidezza sono sempre dentro di lei. “Non mi sono mai sentita bella, interessante, misteriosa… – ammette Loretta –. Mai stata una che attira gli uomini, sono più da pacca sulla spalla”.