Film al cinema dal 19 settembre: cosa vedere e cosa no

Arriva in sala il ciclone Quentin Tarantino: riuscirà a superare al box-office It: Capitolo 2 e Il Re Leone?

I film al cinema dal 19 settembre sono nove e su tutti spicca C’era una volta a… Hollywood. Il nono film di Quentin Tarantino arriva finalmente anche in Italia e i presupposti perché possa scalzare It: Capitolo 2 e Il Re Leone dalla vetta del box-office ci sono tutti. Per il resto, è prevedibile una frenata negli incassi rispetto alle uscite del 12 settembre e a quelle del 5. Gli altri titoli, anche se di autori come Claude Lelouch e Lee Chang-dong, non hanno la forza, l’appeal e il numero di schermi sufficienti a disposizione per contrastare quelli che sono già presenti.

Primi piani di Brad Pitt e Leonardo DiCaprio e Monica Bellucci
C’era una volta a… Hollywood e I migliori anni della nostra vita, due dei nove film al cinema dal 19 settembre

C’era una volta a… Hollywood
Presentato al Festival di Cannes, arriva finalmente in sala il nono film di Quentin Tarantino. Che stavolta racconta a modo suo l’omicidio di Sharon Tate (Margot Robbie), i crimini della Family di Charles Manson, la morte del cinema che ha (abbiamo) amato, affidandosi alla coppia da urlo Leonardo DiCaprio e Brad Pitt. I quali affiancano il solito cast stellare, che va da Al Pacino e Bruce Dern a Luke Perry alla sua ultima apparizione. Un film-mondo, divertente e commovente come solo Tarantino sa essere. Negli Stati Uniti la critica non l’ha proprio apprezzato (alcuni l’hanno definito noioso, feticista e violento), ma è stato il miglior esordio al box-office per un film del regista. Ad oggi ha incassato nel mondo 330 milioni di dollari (dati BoxOfficeMojo). Da vedere.

I migliori anni della nostra vita
Il ritorno del maestro Claude Lelouch è affidato a Jean-Louis Trintignant e Anouk Aimée. A 53 anni dal loro Un uomo una donna, la coppia è diventata un anziano dalla mente arrugginita e un’antiquaria di Deauville, che si ritrovano dopo essersi amati molti anni prima. Nel cast c’è anche Monica Bellucci che interpreta Elena, la figlia di Trintignant. Un commovente e divertente viaggio nella memoria, già visto ma meritevole di una visione.

Burning – L’amore brucia
A otto anni da Poetry, il regista coreano Lee Chang-dong torna con questa singolare rilettura di Murakami, passata a Cannes 2018 e solo ora nelle nostre sale. La storia è quella di un giovane fattorino che incontra per caso una ragazza proveniente dal suo stesso paese. I due iniziano a frequentarsi, fino a quando lei, in partenza per un viaggio in Africa, gli chiede di prendersi cura del suo gatto. Al suo ritorno, la ragazza si presenta con un altro, giovane e ricco, col quale comincia un triangolo spiazzante. Un film affascinante e sfuggente sui sentimenti e le relazioni: da non perdere.

I film al cinema dal 19 settembre

Selfie di famiglia
Héloise (la bravissima Sandrine Kiberlain) è una mamma super, donna in carriera e libera nei sentimenti. Quando la figlia 18enne Jade decide di andarsene di casa per studiare in Canada, questo equilibrio che sembrava stabile comincia ad entrare in crisi. Una commedia drammatica sull’amore e la maternità, sul desiderio compulsivo di conservare i ricordi: sincero ma stereotipato.

Il colpo del cane
Dopo i corti pluripremiati Lievito madre e Varicella e l’esordio Guarda in alto, Fulvio Risuleo dirige una stramba commedia nera che spiazza con i suoi flashback e le sue virate gialle e thriller. I protagonisti sono, da una parte, Edoardo Pesce “diviso” in due personaggi, e dall’altra la coppia lesbica Silvia D’Amico e Daphne Scoccia. In mezzo, un bulldog francese. Un film sui differenti punti di vista, del regista e di chi guarda, accompagnato dalle bellissime musiche di Lichens: un oggetto insolito per lo stantio cinema italiano.

Rosa
L’esordio della regista Katja Colja è un’introspezione al femminile che poggia sull’interpretazione intensa di Lunetta Savino. L’attrice interpreta la Rosa del titolo, una donna di 60 anni sposata da 40 con un uomo sloveno. Quando Rosa scopre che la figlia Maja, morta in circostanze tragiche, aveva messo in piedi un commercio di sex toys, riscoprirà attraverso quel lavoro il proprio corpo e la sua sessualità. Un debutto coraggioso, da sostenere.

Film al cinema dal 19 settembre: cosa vedere e cosa no

Antropocene – L’epoca umana
Il documentario di Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier e Edward Burtynsky è il terzo capitolo di una trilogia (dopo Manufactured Landscapes e Watermark) che denuncia le violenze dell’uomo ai danni della Terra. Stavolta i registi viaggiano dalle pareti di cemento in Cina alle devastazioni della barriera corallina in Australia per far riflettere il pubblico sui cambiamenti che la nostra specie ha imposto al pianeta che ci ospita.

Eat Local – A cena con i vampiri
Realizzato nel 2016, arriva soltanto adesso in sala questo horror thriller britannico ambientato nell’Essex. Il genere è quello home invasion: la consueta riunione millenaria di un gruppo di vampiri in un casolare di campagna, si trasforma in un assedio quando un colonnello accerchia il cottage per tenere i succhiasangue in ostaggio fino al sorgere del sole. Un debutto non imprescindibile ma interessante.

Torino nera
A dieci anni di distanza dalla sua realizzazione (!), arriva ora al cinema questa commedia noir di Massimo Russo. Niente a che vedere con l’omonimo film di Carlo Lizzani: qui c’è un barbone che assiste per caso all’omicidio di una giovane prostituta durante una messa nera. Braccato dalla setta, l’homeless denuncia il crimine ma non viene creduto dalla polizia. Sarà uno scalcagnato detective privato ad aiutarlo mettendosi sulle tracce degli assassini.

Loading...