Film al cinema dal 26 settembre: cosa vedere e cosa no

Brad Pitt sfida Sylvester Stallone: riusciranno a scalzare Tarantino dalla vetta del box-office?

I nuovi film al cinema dal 26 settembre 2019 sono ben 12. Ma saranno soltanto due titoli a tenere banco nel weekend: Ad Astra con Brad Pitt e il ritorno di Sylvester Stallone nei panni dell’immortale Rambo. C’è da scalzare C’era una volta a… Hollywood dalla vetta del box-office.

Il film, uscito il 19 settembre, è in testa alla Top 10 degli incassi, con il miglior risultato di sempre per un film di Tarantino in Italia.

Difficile che facciano meglio tutti gli altri titoli, tra i quali spiccano due film per bambini e ragazzi, i Beatles secondo Danny Boyle e il family drama di Francesca Archibugi.

Un primo piano di Brad Pitt e Sylvester Stallone in due scene di Ad Astra e Rambo: Last Blood, 2 dei 12 film al cinema dal 26 settembre
Brad Pitt e Sylvester Stallone in due scene di Ad Astra e Rambo: Last Blood

Ad Astra
James Gray è uno dei più significativi registi statunitensi e ogni suo nuovo film è da vedere. Non è da meno quest’avventura di fantascienza umana, che vede Brad Pitt nei panni dell’astronauta Roy McBride, alla ricerca nel cosmo del padre, scomparso anni prima in una missione progettata per localizzare la vita aliena. Un “viaggio spaziale catartico”, l’ha definito il regista. Da non perdere.

Rambo: Last Blood
Sylvester Stallone torna a indossare la mimetica e a imbracciare le armi di John Rambo, stavolta alle prese con il rapimento della nipote, finita nelle mani di un cartello messicano della tratta delle bianche. Negli Stati Uniti la critica l’ha massacrato (bollandolo come “sogno bagnato repubblicano”), il pubblico invece l’ha adorato. Quindi è un film da vedere.

Vivere
Presentato Fuori Concorso a Venezia 76, il nuovo film di Francesca Archibugi è un dramma famigliare che ha per protagonisti una mamma ballerina fallita (Micaela Ramazzotti), un padre giornalista immaturo (Adriano Giannini), una bimba asmatica (Elisa Miccoli) e una studentessa baby sitter irlandese (Roisin O’Donovan). Completamente distaccato dalla realtà: da evitare.

I film al cinema dal 26 settembre

Yesterday
Danny Boyle porta al cinema una divertente (ma scontata) ucronia musicale: nel mondo nessuno sa più chi erano i Beatles. I Fab Four sono stati cancellati dalla memoria collettiva per magia. L’unica persona in grado di ricordare ancora le loro canzoni è Jack (Himesh Patel), un musicista fallito. Che ovviamente approfitta della situazione, con conseguenze nefaste.

Dora e la città perduta
I ragazzi apprezzeranno l’avventura dell’esploratrice Dora, diventata da cartone animato personaggio live-action in carne e ossa, quelle di Isabela Moner. Nella giungla amazzonica, la teenager coraggiosa si mette alla ricerca dei genitori scomparsi, interpretati da Michael Peña ed Eva Longoria.

Shaun, vita da pecora: Farmageddon – Il film
Ogni film della celebre Aardman è imperdibile e questo secondo capitolo delle avventure di Shaun, il pastore Bitzer e il gregge non è da meno. Stavolta un Ufo si schianta sul tetto della fattoria di Mossy Bottom e i simpatici animali si ritrovano a dover aiutare la stramba e adorabile extra-terreste LU-LA a tornare a casa. Nel cosmo.

Film al cinema dal 26 settembre: cosa vedere e cosa no

Drive Me Home
L’esordio di Simone Catania è una storia d’amore e d’amicizia tra due improbabili camionisti, interpretati da Vinicio Marchioni e Marco D’Amore. Cresciuti insieme in Sicilia, si sono persi di vista e ora si ritrovano in viaggio a bordo di un tir sulle strade d’Europa. Sarà per loro la (ri)scoperta di ricordi, sogni e segreti.

Il pianeta in mare
Dopo L’ordine delle cose, Andrea Segre torna al documentario per raccontare la zona industriale di Venezia: Marghera. Il cuore meccanico della Laguna, dove lavorano operai di oltre sessanta nazionalità diverse, diventa lo specchio del grande sogno di progresso italiano, il simbolo mai così stridente di una rimozione nazionale e di una crisi economica letale. L’elenco sale sul sito ufficiale di Zalab.

Lou von Salomé
La regista Cordula Kablitz-Post dirige un biopic dedicato alla scrittrice, poetessa e psicoanalista tedesca, interpretata da Katharina Schüttler. Una donna unica e in anticipo sui tempi, che nella seconda metà dell’Ottocento strinse rapporti fondamentali con pensatori del calibro di Nietszche, Rilke e Freud.

Film al cinema oggi: arrivano 12 titoli nuovi in sala

La freccia del tempo
Il film di Carlo Sarti, con Lino Guanciale e Pippo Delbono nel cast, inaugura un genere: la commedia scientifica. Il titolo fa infatti riferimento ad un concetto della fisica per il quale il tempo può procedere solamente in un senso e non può tornare indietro. A sperimentarlo è Raffaele (Leonardo Pazzagli), innamorato della scienza e di Alice (Francesca Cardinale).

Love, Cecil
Il documentario di Lisa Immordino Vreeland ripercorre vita e opere di Cecil Beaton, il pioniere della fotografia ritrattistica. Ma non solo: Beaton fu pure costumista e scenografo, ha vinto anche tre Premi Oscar (due per My Fair Lady) e pare che una sua foto convinse gli Stati Uniti a intervenire nella Seconda guerra mondiale.

1968 – Gli uccelli: un assalto al cielo mai raccontato
Il documentario di Silvio Montanaro torna su un anno cruciale nella storia del Novecento. Gli uccelli del titolo sono un gruppo di studenti fuori dagli schemi, che con le loro occupazioni simboliche e contestazioni creative movimentarono la scena artistica del periodo, producendo effetti anche duraturi e cortocircuiti virtuosi.

E voi tra queste 12 proposte, tutte diverse per genere e stile, cosa andrete a vedere?

Loading...