Elodie a ruota libera: “Mostro il corpo perché sono libera. I social? Sono una fogna”

La cantante, fresca di David di Donatello e di sold-out al Forum di Assago, si racconta a Repubblica: "Sono sfacciata perché sono anche timida"

2
414
Gino Paoli contro Elodie: Oggi, emergono le cantanti che mostrano il cu
Gino Paoli contro Elodie: Oggi, emergono le cantanti che mostrano il cu

Dopo il David di Donatello per la Migliore canzone originale vinto con Proiettili (ti mangio il cuore) e il sold out al Forum di Assago, Elodie si prende la sua rivincita sui critici in una lunga intervista senza peli sulla lingua concessa a Repubblica. La cantante, 33 anni, sta per lanciare una hit estiva con Marco Mengoni e prepara un tour autunnale che a novembre la porterà in giro per l’Italia da Napoli a Roma e Milano.

Elodie, concerto bomba e trionfo ai David

Quando è apparsa ai David con un vestito trasparente Valentino, in un nude look d’ispirazione boudoir, Elodie si è beccata le solite ramanzine per aver messo in mostra le sue curve mozzafiato. “Il corpo è in primo piano – ammette a Repubblica – ma non perché sono esibizionista o per dire che sono la meglio, perché sono libera. Insieme alla musica, alla voce, ai look, il corpo è un altro passaggio”.

La “Catwoman del Quartaccio” non si sente un oggetto del desiderio. “Mi piaccio – spiega la cantante – se qualcuno mi piace. Un corpo è un corpo, sto bene con me stessa e mi piace fare uno show esprimendo tutta me stessa”.

Tra scenografie suggestive, continui cambi di look, coreografie con un ricco cast di ballerini, ospiti del suo concerto al Forum di Assago sono state Elisa, BigMama, Rkomi e Paola e Chiara. Il pubblico presente è rimasto a bocca aperta, anche se sui social il suo presunto esibizionismo non fa mai mancare critiche e insulti.

“Ma i social sono anche una fogna, non importa – tuona Elodie –. Ho fatto la cubista a 20 anni, mi sentivo giudicata, pensavano fossi una venduta. Il corpo è bello, un’opera d’arte. Mi sento a mio agio, sono stata educata in una famiglia che ha un rapporto naturale, libero, col corpo. Ho sempre visto quello dei miei genitori. Tutti i corpi esprimono qualcosa, anche quelli di Botero: dipende da come li guardi. Io sono ignorante ma l’arte ti arriva, può capirla chiunque. Poi il corpo può diventare un oggetto scabroso e purtroppo esiste il body shaming che va combattuto”.

Un primo piano di Elodie
Elodie con make-up Valentino Beauty (foto: Facebook @elodiedipatrizi)

Elodie, Amici è un lontano ricordo

La “Rihanna italiana” considera l’esperienza del concerto dal vivo “un po’ come quando guardi un film o fai l’amore”. In lei convivono due anime: una sfrontata e una profondamente timida. “Una aiuta l’altra – riconosce la popstar –. Quando i ragazzi dicono: ‘Mi tremavano le gambe, i muscoli della faccia, non posso cantare perché muoio’ lo capisco bene. Anch’io morivo all’inizio, ma sono riuscita ad ascoltarmi. A 18 anni ero sopraffatta, ho riprovato crescendo e mi sono violentata. Avevo l’urgenza di esprimermi e mi sono fidata dell’altra parte di me”.

Il David vinto con Proiettili è stata una sorpresa. In candidatura con lei c’erano pezzi da novanta come Diodato, Stefano Bollani e Riccardo Sinigallia. È il coronamento di una carriera cominciata ad Amici nel 2016 e ancora tutta da scrivere. “Nella vita credo di aver vinto – conclude Elodie –. Ho tutto quello che ho desiderato e quello che non ho osato desiderare. Ma non ho mai vinto premi, sono arrivata seconda, quarta, ottava”. Sarà così, ma i biglietti per novembre stanno già andando a ruba.

2 COMMENTS