Ornella Vanoni contro Mina: “Lei a Sanremo? Non lo trovo giusto”

La cantante ha criticato l'eventuale approdo della collega a Sanremo 2020 come direttrice artistica

Chi l’avrebbe mai detto di vedere Ornella Vanoni contro Mina. E invece è successo nel corso dell’ultima puntata di Un giorno da pecora. Ospite del programma radiofonico di Rai Radio 1, la cantante ha criticato l’eventuale approdo della collega a Sanremo 2020 come direttrice artistica. Una voce che è rimbalzata nella ultime ore soprattutto grazie a Massimiliano Pani.

Il figlio di Mina, intervistato dal Messaggero, si è lasciato scappare quest’indiscrezione bomba. “Se la Rai – ha rivelato Pani – le chiedesse di scegliere i brani in gara e le permettesse di mantenere la visione artistica, credo proprio che accetterebbe”. Un’idea che alla Vanoni non va proprio giù.

Ornella Vanoni contro Mina

Non mi piace come idea, bisogna partecipare, essere presenti, esser lì”, ha spiegato la cantante. “Non so – ha aggiunto – magari accettano perché comunque sarebbe un fatto clamoroso, ma non lo trovo giusto. Certo, Mina lo può fare, lo può fare da casa sua, ma mi sembrerebbe strano”.

Vanoni ha ammesso che l’eventualità di diventare direttrice artistica non le interessa perché “con questo ruolo hai a che fare con scelte che non sono le tue”. Sulla sua amicizia con la tigre di Cremona ha poi precisato: “Non ci siamo più viste, è passato tanto tempo”. La Vanoni ha anche aggiunto un particolare su una delle canzoni più celebri di Mina: Grande, grande, grande.

Ornella Vanoni contro Mina
Ornella Vanoni e Mina (foto: Twitter @OrnellaVanoni Facebook @minamazziniofficial)

Ornella Vanoni, età e canzoni? Non sono un problema

“Non l’ho mai cantata – rivela Vanoni – anche quando mia madre mi disse che sarebbe stato un grande successo. Le risposi: ‘Mamma, ma Grande, grande, grande si capisce cosa vuol dire, non capisci che è volgare?’. Il testo dice: ‘C’è di buono che al momento giusto, in un attimo tu sei grande, grande, grande’. Si riferisca a… quella cosa lì”.

Nel corso dell’intervista a Un giorno da pecora, Vanoni ha pure parlato della sua attuale situazione sentimentale. “A 64 anni – ha detto – ero ancora in forma, poi ho detto basta. Ora io amo i miei figli, i miei nipoti, i miei amici. Però mi manca molto la tenerezza, la carezza, la telefonata della buonanotte. Ho 84 anni. Vorrei vivere fino ai 90, non di più perché poi ti annoi secondo me, e poi con tutta la vita piena che ho avuto… Ho idea che morire troppi tardi non sia il massimo”.

Loading...