La dolorosa confessione di Arisa: “Ho pensato di sottrarmi alla vita”

1
101
Scambi di fuoco tra Paola e Chiara e Arisa sul pride:

Molto intensa e malinconica l’ospitata al programma ‘Ti sento’ di Pierluigi Diaco, a giudicare da questa dolorosa confessione di Arisa su un momento molto difficile della sua vita. Intervistata dal presentatore di Rai 2, la cantante ha infatti raccontato come la fede sia stata decisiva per la direzione che, ad un certo punto, stava per prendere la sua esistenza.

Perché la confessione di Arisa non riguarda solo la sua ‘rinascita’ ma anche un suo desiderio ‘fisico’

Sì, ho pensato di sottrarmi alla vita – ha infatti risposto a domanda diretta di Diaco – io penso che un po’ tutti lo pensiamo però poi io sono una ragazza di fede. Quindi sono una ragazza di fede anche per questo, perché poi c’era un periodo nella mia vita dove vedevo sempre che dopodomani c’era un buco nero, che non sapevo cosa mi sarebbe successo, che mi sentivo sola e abbandonata, che nessuno mi amava, bruttissimo. E poi piano piano dai valore alle tue priorità e dici ‘okay, la vita mi ha dato cose belle mi può dare anche cose brutte, devo resistere’“.

confessione di arisa

Ma la confessione di Arisa da ‘Ti sento’ non finisce qui: “Battiato – ricorda la cantante, che più di una volta ha aperto il suo cuore sia alle telecamere che, più spesso, sui suoi seguitissimi profili social – mi diceva sempre che quando noi uccidiamo il nostro corpo in realtà anche la nostra anima va via e non si unisce con le altre particelle per creare nuova vita, la reincarnazione e tutte queste cose. E io invece spero di vivere per sempre e quindi che la mia anima possa un giorno ricongiungersi ad altre particelle e possa dare vita a un essere umano migliore… magari un’ermafrodita. Perché così sei tutto – spiega meglio l’artista, dichiarando che: “Fisicamente mi piacerebbe essere un’ermafrodita. Una cosa è di testa e una cosa è fisicamente“.

1 COMMENT