Alberto Angela in lacrime ai funerali del padre Piero: “L’ultima cosa che mi ha insegnato? Non avere paura della morte”

I funerali di Piero Angela al Campidoglio hanno avuto come apice il discorso del figlio Alberto: "Continuerà a vivere nei ragazzi che cercano l'eccellenza"

0
212
Piero e Alberto Angela
Piero e Alberto Angela

“Una mente eclettica, capace di dare sempre la risposta giusta, in qualunque settore. Negli ultimi tempi amava ripetere un aforisma di Leonardo Da Vinci. E io ho avuto davvero la sensazione di avere avuto Leonardo in casa”. Alberto Angela descrive con queste parole il suo rapporto con il padre ai funerali del divulgatore televisivo. Rai 1 ha trasmesso in diretta dal Campidoglio l’ultimo saluto a Piero Angela, scomparso sabato 13 agosto all’età di 93 anni. E il discorso di commiato del figlio è stato ricco di emozione e commozione.

Piero Angela, funerali al Campidoglio

Non è facile per me questo discorso. Di solito sono abituato ad andare molto a braccio, però in questa situazione mi capirete. È un discorso difficile. Penso innanzitutto che le persone che amiamo non dovrebbero mai lasciarci, però accade”, inizia così il suo intervento Alberto Angela.

Il figlio d’arte ammette “da figlio, ma anche da collega” che il papà Piero “è riuscito a unire e non a dividere, pur mantenendo le sue opinioni. E questa è una dote difficile da trovare”.

Il suo stile, il suo tatto, lo conoscete tutti, ma la cosa bella che ha colpito noi come famiglia e me come figlio è stato il ritorno che abbiamo avuto nei tanti messaggi ricevuti, sui social e sulla stampa. Tutti questi messaggi erano non pieni di dolore, di tristezza, ma di amore. Non ci sono sensazioni, ma erano piene di un sentimento. E il sentimento è qualcosa che rimane e che si trasforma in valore e il valore è eterno. Credo che sia il migliore vestito per il viaggio di papà.

Angela è morto dopo 70 anni di carriera, tutti trascorsi in Rai. Dal 1952 ad oggi, aveva festeggiato proprio con la messa in onda dei nuovi episodi di SuperQuark il giubileo di platino della sua storica trasmissione. Alberto racconta che l’ultimo insegnamento glielo lo ha fatto “non con le parole, ma con l’esempio”.

Mi ha insegnato in questi ultimi giorni a non aver paura della morte. Lui l’ha attraversata con una serenità che mi ha sconvolto, mi ha veramente colpito.

Alberto Angela ai funerali del padre Piero
Alberto Angela ai funerali del padre Piero

Alberto Angela, discorso toccante per il papà

Piero ha attraversato “questo ultimo periodo con una razionalità, con i piedi per terra, un po’ come se fosse una missione Apollo”.

Quando ha saputo che ormai era arrivato il suo tempo, ha fatto quasi un calcolo, a spanne, di quello che rimaneva: ha fatto tutte le trasmissioni che state vedendo adesso in onda di SuperQuark, un altro ciclo che ha preparato e un disco jazz.

Insomma, Angela se n’è andato “come si fosse alzato al termine di una bellissima cena con gli amici”. Ora “continuerà a vivere in tutti quei ragazzi che cercano l’eccellenza” e “in tutte le persone che cercano di unire e non disunire”.

L’eredità che lascia a tutti noi, non solo a me, è importante. Non è un’eredità fisica, di lavoro, ma di atteggiamento nella vita. Credo che questo sia la cosa più importante che ci ha lasciato.

L’ultima cosa che ha detto fisicamente è stato il toccante comunicato affidato alle reti Rai, nel quale dichiara di aver fatto la sua parte. “Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese”, è il suo testamento per gli italiani.