È in arrivo una fiction su Milva, la storica voce della canzone italiana

La produzione ha coinvolto anche Martina Corgnati, la figlia dell'artista

0
99
Un primo piano di Milva
Milva

La vita di una delle interpreti più intense della canzone d’autore diventa una fiction. Le produzioni Casta Diva Entertainment ed Elisir 27 hanno annunciato la preparazione di una serie televisiva dedicata a Milva, l’indimenticabile rossa della musica italiana scomparsa a 81 anni lo scorso 24 aprile nella sua abitazione di Milano. Il progetto racconterà il privato della “pantera di Goro”, i tantissimi album registrati come cantante e autrice (se ne contano ben 173), le esperienze da attrice (in nove lingue diverse) e la sua carriera sui più prestigiosi palchi nazionali ed internazionali.

Milva, canzoni e vita in una fiction

Casta Diva Entertainment è il nuovo banner di Casta Diva Group (la società che produce Fare detailing con Marcello Mereu per Dmax e Tarabaralla – Finché c’è dolce c’è speranza con Damiano Carrara per RealTime) dedicato al mondo della televisione. Elisir 27 è la compagnia di Elide Melli, già dietro fiction come Rita Levi Montalcini con Elena Sofia Ricci e Volare – La grande storia di Domenico Modugno con Beppe Fiorello e film quali Vallanzasca – Gli angeli del male di Michele Placido e Maradona – La mano de Dios di Marco Risi.

Il biopic su Milva, al secolo Maria Ilva Biolcati, conterà sul supporto e sulla consulenza diretta di Martina Corgnati, la figlia della cantante e critica d’arte rimasta sempre accanto alla madre insieme alla segretaria Edit Meier. L’obiettivo della serie è quello di “accompagnare lo spettatore in un viaggio alla scoperta dei momenti che hanno reso Milva celebre e amata in tutta Italia e non solo”.

Un primo piano di Milva
Milva (foto: Imago Images / Gueffroy)

Milva, figlia Martina al lavoro con Casta Diva e Elisir 27

Non sono ancora noti i nomi del regista e dell’attrice protagonista della serie. Da Casta Diva ed Elisir 27 fanno soltanto sapere che il formato sarà quello della docu-fiction: un ibrido di finzione e documentario a cavallo fra realtà e ricostruzione, come visto nel recente Sul tetto del mondo.

La fiction vuole non solo celebrare la vita e la musica di una grande cantante ma, soprattutto, “vuole essere un omaggio a un’artista a tutto tondo a pochi mesi dalla sua scomparsa e un ricordo per tutti coloro che l’hanno ascoltata e amata”.

Come ha scritto sui social Ornella Vanoni ricordando l’amica e collega quando se n’è andata, “una donna che ha avuto tutto: bellezza, talento, una voce meravigliosa e una carriera straordinaria”.