Sanremo 2021, Fiorello gela tutti: “Fare il Festival senza pubblico non ha senso”

Lo showman siciliano si accoda a Amadeus e ammette che "il format Sanremo è assembramento"

Sanremo 2021 è da settimane sulla bocca di tutti. Il Festival, previsto dal 2 al 6 marzo, non ha un piano B: o si fa con il pubblico o nulla, come ha spiegato Amadeus al Festival della Tv e dei nuovi media di Dogliani. Fiorello condivide lo stesso parere del conduttore e lo dichiara senza mezze misure nel corso del Festival della Comunicazione di Camogli, dove ha ricevuto il Premio Comunicazione.

Fiorello: Sanremo 2021 senza pubblico non è possibile

“Ama è sicuro di farlo – spiega Rosario – ma io mica tanto. A sentire gli esperti avremo a che fare con il virus almeno ancora sei mesi. E fare un Festival senza pubblico non è possibile. Il format Sanremo è assembramento. È 1500 giornalisti in sala stampa, 1000 persone davanti all’Ariston, è avere la gente che aspetta i cantanti sotto gli hotel per poterli toccare e abbracciare. Se levi tutto questo hai levato l’80% di Sanremo”.

Le parole dello showman siciliano, riportate dall’Ansa, fanno eco a quelle di Amadeus. L’idea di un Festival senza pubblico e di un Ariston vuoto non va giù alla coppia. “Qualcuno ha detto di non pensare alle persone in sala – specifica Fiorello – ma ai milioni di spettatori a casa. Però è difficile cantare e fare comicità davanti a una platea semi vuota”.

Questo concetto è lo stesso che il conduttore e direttore artistico ha espresso a Dogliani. “È impensabile l’Ariston vuoto – ha detto Amadeus –, o con il pubblico distanziato e poi l’orchestra. E chi lo dice a Fiorello che non può sputarmi l’acqua sul collo?”.

“Vogliamo essere positivi – ha concluso – e pensare che a marzo si possa tornare alla normalità e che l’edizione 2021 di Sanremo sarà la prima post-Covid”.

La posizione dei due mattatori del Festival ha messo in imbarazzo Stefano Coletta, il direttore di Rai 1. “Le dichiarazioni di Amadeus hanno creato grande panico – ha ammesso Coletta in occasione della conferenza stampa di presentazione della nuova stagione di Porta a Porta –, ma voglio assicurare che Sanremo ci sarà”.

Un primo piano di Fiorello e Amadeus a Sanremo 2020
Fiorello e Amadeus (foto: Twitter @SanremoRai)

Sanremo 2021, Fiorello perplesso come Amadeus: Coletta rassicura

“Amadeus – ha aggiunto il direttore – ha dato una risposta a Dogliani sulla nostra scelta di fare il Festival dal 2 al 6 marzo, proprio per dare la possibilità di vedere Sanremo in versione standard. Non c’è stagione di Rai 1 senza Sanremo. È chiaro che ci adatteremo alle condizioni e agli accadimenti di quel momento, ma Sanremo ci sarà”.

A tremare per un eventuale annullamento sono soprattutto la Rai e i produttori musicali: Sanremo rappresenta l’evento più atteso da oltre il 50% del pubblico televisivo e una kermesse da oltre 30 milioni di entrate pubblicitarie per l’azienda di Viale Mazzini.

Il Premio Comunicazione 2020 è stato consegnato a ROSARIO FIORELLO, per la sua capacità di farci affrontare il nuovo con…

Publiée par Festival della Comunicazione – Camogli sur Dimanche 13 septembre 2020