Rai1, che ribaltone: Marco Liorni a L’eredità, Pino Insegno a Reazione a catena

Dopo il no di Banijay a Insegno a L'eredità, il doppiatore viene ricollocato a Reazione a catena e avrà anche altri due programmi

4
275
Marco Liorni e Pino Insegno
Marco Liorni e Pino Insegno

Il ribaltone annunciato è servito: Rai1 cambia radicalmente i conduttori dei suoi quiz di punta. Da gennaio 2024, Marco Liorni passa a L’eredità e Pino Insegno finisce a Reazione a catena. Dopo la netta opposizione della società di produzione Banijay, l’attore e doppiatore romano ha dovuto rinunciare a L’eredità, ma il suo agente Diego Righini è riuscito a strappare per il suo assistito il game show del preserale estivo e molto altro.

Pino Insegno eredita Reazione a catena

Pino Insegno ha ottenuto la conduzione di Reazione a catena e la garanzia di una serata evento su Rai1 e un programma radiofonico su Radio Rai da gennaio a giugno. Righini ha spiegato all’Adnkronos che hanno accettato Reazione a catena come alternativa a L’eredità “perché è il programma che Pino ha condotto dal 2010 al 2013”. “Se prendi Messi, devi farlo giocare”, ha dichiarato Righini con metafora calcistica.

Amadeus rimane nell’access prime time con Soliti ignoti, mentre Marco Liorni dovrebbe salutare il suo ItaliaSì!, il talk del sabato pomeriggio di Rai1 condotto per cinque edizioni. Chi prenderà il suo posto, non è ancora noto. Quel che è certo è che Liorni lascia a malincuore Reazione a catena: oltre che essere diventato il presentatore più longevo del format, sta strappando ascolti record nella fascia pre-notiziari delle 20. E Flavio Insinna?

Un primo piano di Marco Liorni
Marco Liorni a ItaliaSì! (foto: Ufficio stampa Rai)

L’eredità, conduttore sarà Marco Liorni

Dopo le voci circolate su un suo rientro a L’eredità, Flavio Insinna dovrebbe rimanere in Rai e non passare a La7. L’attore e conduttore romano resterà per altri due anni su Rai1, ma verrà ricollocato: in seguito al successo delle puntate speciali di Techetechetè, potrebbe tornare in prime time con un programma in onda nei primi mesi del 2024. Ma lo scenario è ancora tutto da definire.

Quest’intricata vicenda di scontri, tensioni e intrighi a viale Mazzini è stata commentata con la consueta ironia dal giornalista Sebastiano Messina nel suo consueto Cucù su Repubblica: “Nella Rai melonizzata incontri segreti e trattative riservate per risolvere la Grande Grana: trovare un programma di successo per Pino Insegno, nonostante il clamoroso flop della sua ultima trasmissione. Alla fine pare che una soluzione sia stata trovata. Insegno dovrà fare la rinuncia all’Eredità, ma dopo una Reazione a catena nella quale si è mosso come un Mercante in fiera – dicendo a chi lo criticava: fatti gli Affari tuoi – avrà quello che chiedeva. Grazie ai Soliti ignoti”.

4 COMMENTS