Sanremo 2022, Gianni Morandi a rischio squalifica dal Festival

Il cantante ha accidentalmente fatto ascoltare sui social un frammento della sua "Apri tutte le porte", scritta da Jovanotti

0
92
Un primo piano di Gianni Morandi
Gianni Morandi

Gianni Morandi è a rischio squalifica dalla gara di Sanremo 2022. Al cantante potrebbero essere fatali i social network, che usa continuamente per stare in contatto con i suoi fan. Soltanto su Facebook, Morandi conta 3 milioni di follower. Proprio per errore l’eterno ragazzo di Monghidoro ha fatto ascoltare sui social un frammento di Apri tutte le porte, la canzone che Lorenzo Jovanotti ha scritto per lui. Una mossa che potrebbe costargli l’esclusione.

Gianni Morandi, squalifica da Sanremo 2022

Morandi ha presentato Apri tutte le porte durante Sanremo Giovani, spiegando che il brano è il seguito ideale del singolo L’allegria, la collaborazione con Jovanotti uscita (a sorpresa) l’11 giugno scorso. Durante una diretta social con DJ Mousse T, il produttore del pezzo, il cantante stava parlando con la canzone in sottofondo.

Nonostante il video sia stato postato per errore sul suo profilo social e poi subito rimosso, il regolamento del Festival prevede l’eliminazione dalla gara. “Le 24 canzoni interpretate-eseguite dagli artisti in gara dovranno essere nuove al momento dell’iscrizione a Sanremo 2022 e rimanere tali sino alla loro prima esecuzione nel corso del Festival”, si legge nel regolamento.

Per nuova si intende la canzone che “nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario (fatte salve per quest’ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate) non sia già stata fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano, o eseguita o interpretata in tutto o in parte dal vivo ovvero in versione registrata alla presenza di pubblico presente o lontano”.

Un primo piano di Gianni Morandi
Gianni Morandi

Gianni Morandi, Sanremo 2022 salvo grazie al “precedente” di Fedez?

Il direttore artistico e conduttore Amadeus e la Commissione musicale, in collaborazione con la Rai, stanno valutando in queste ore il da farsi. I precedenti tuttavia sono a favore di Morandi. L’anno scorso è accaduto un episodio simile a Fedez.

Il rapper rischiò la squalifica per aver postato per errore su Instagram alcuni frammenti del brano Chiamami per nome, la sua prima partecipazione alla kermesse in coppia con Francesca Michielin. La canzone fu poi ammessa alla competizione ed è arrivata al secondo posto dietro Zitti e buoni dei Måneskin.

“La durata dell’interpretazione nel video, postato e successivamente cancellato dall’artista, risulta infatti essere estremamente ridotta e tale da non svelare di per sé il brano, che non può considerarsi diffuso e che mantiene quindi la caratteristica di novità richiesta dal regolamento della manifestazione”, scrisse allora la Rai nelle motivazioni.