Mara Venier confessa: “Ecco perché vado ancora avanti con Domenica In”

La conduttrice, nonostante la frattura del piede sinistro, andrà in onda fino al 28 giugno: le ragioni le rivela in un'intervista a Tv Sorrisi e Canzoni

Mara Venier, sessantanove anni e una lunghissima carriera televisiva alle spalle, prosegue imperterrita ad andare in onda con la sua Domenica In. La presentatrice ha deciso di allungare il contenitore di Rai 1 e nell’ultima puntata si è presentata in studio nonostante una gamba ingessata. Apparsa con un corno rosso portafortuna al suo fianco, ha spiegato al pubblico di essere caduta dalle scale poco prima dell’inizio del programma. Il risultato è stata la frattura del piede sinistro. Perché vuole continuare a lavorare, l’ha spiegato iniziando Domenica In e in un’intervista concessa a Tv Sorrisi e Canzoni.

Mara Venier, caduta e frattura: “Ci mancava solo questa”

“È stata una stagione difficile – racconta a Sorrisi –, abbiamo dovuto cambiare tutto in corsa. Con l’esplosione dell’emergenza sanitaria ero terrorizzata. Avevo paura di prendere il virus, perché sono in età a rischio, ma soprattutto di trasmetterlo a mio marito Nicola, che è più grande di me e ha avuto una polmonite a novembre. Ma poi, come sempre, ho agito di pancia e ho capito che era giusto così: il senso del servizio pubblico in quel momento era offrire uno svago, un sorriso, tenere compagnia agli italiani chiusi in casa in quarantena”.

Domenica In è stato prolungato proprio per gli ottimi ascolti raggranellati in questi mesi. “E dire – rivela la conduttrice – che il 31 maggio doveva essere l’ultima puntata. Poi, d’accordo con il direttore di Rai 1 Stefano Coletta e l’amministratore delegato Fabrizio Salini, abbiamo deciso di allungarci fino al 28 giugno”.

La sua quarantena è stata di cucina e sofferenza: Venier confessa di aver preso nove chili durante il confinamento domestico perché ha “cucinato in continuazione”. Al suo fianco, c’è sempre stato il marito Nicola Carraro.

“Il Covid è stato un trauma – ammette la presentatrice –, ci ha fatto invecchiare tutti di dieci anni. Ci siamo riscoperti fragili. E io, che in genere mi appoggiavo con la testa sulla sua spalla per tutto, ho capito che stavolta dovevo essere il suo traino. Vederlo piangere e saperlo vulnerabile, però, me lo ha fatto amare ancora di più. Insieme abbiamo passato notti insonni piene di incubi. Non poter vedere la famiglia e i nipoti, Giulio e Claudio, è stato davvero terribile”.

Mara Venier ingessata a Domenica In
Mara Venier ingessata a Domenica In (foto: Instagram @mara_venier)

Domenica In: diretta va avanti fino al 28 giugno

Oggi la “zia Mara” è così conciliata e serena da promuove persino la sua imitatrice Francesca Manzini, nonostante i fuori onda di Striscia la Notizia. “La trovo bravissima – confida la conduttrice –, di grande talento, simpatica e sexy”.

Il primo luglio si sveleranno i palinsesti dell’autunno 2020 di Rai 1 e Venier conferma che tornerà per il terzo anno consecutivo a Domenica In. Stavolta con qualche novità. “In cuor mio – riconosce la presentatrice – sento l’esigenza di cambiare qualcosina. Ho proposto di allargare la squadra in video. Non sarà un ritorno alla Domenica In degli anni ’90, intendiamoci. Vorrei restare la padrona di casa, la ‘zia Mara’, però mi piacerebbe avere accanto dei compagni di viaggio. Due uomini e una donna, non so ancora. Vediamo, ho tante idee…”.