Castro dei Volsci ha dedicato il suo teatro a Gassman, Luca Manfredi: “Che mancanza di affetto”

Il figlio dell'attore lancia una stoccata all'amministrazione del Comune ciociaro, il paese che ha dato i natali al padre Nino

0
144
Nino Manfredi e Vittorio Gassman in una scena del film Audace colpo dei soliti ignoti
Nino Manfredi e Vittorio Gassman in una scena del film Audace colpo dei soliti ignoti

Vittorio Gassman e Nino Manfredi hanno recitato tante volte insieme, da Audace colpo dei soliti ignoti e Il gaucho al capolavoro C’eravamo tanto amati. Entrambi allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico, agli inizi della carriera fu Gassman a spronare e incoraggiare Manfredi. Ora, a distanza di anni, a “dividerli” è un teatro di provincia. Non uno qualsiasi: quello comunale di Castro dei Volsci, il paese in provincia di Frosinone famoso per aver dato i natali a Manfredi.

Manfredi, Gassman e il teatro di Castro dei Volsci

Il teatro di Castro dei Volsci non è dedicato al suo cittadino più illustre, il ciociaro doc Manfredi, ma al suo collega ed amico di una vita, il genovese Gassman. La decisione è stata presa diciannove anni fa, quando Manfredi era ancora in vita, ma adesso sono in tanti a credere che sia giunto il momento di un ripensamento. Non soltanto nell’opposizione in Consiglio comunale.

La querelle è tornata d’attualità, rilanciata stavolta dalla famiglia Manfredi, in occasione dell’inaugurazione del teatro comunale di Serrone, borgo montano sempre in provincia di Frosinone. L’amministrazione ha intitolato l’arena di Parco San Rocco proprio a Nino Manfredi. All’apertura è intervento Luca, il figlio regista dell’attore, e ne ha approfittato per togliersi un sassolino dalla scarpa.

“Sono molto contento di inaugurare questo teatro all’aperto a nome di mio padre – ha detto Manfredi –. Nino sarebbe molto contento di ricevere questo omaggio. Basti pensare che mio padre è nato a Castro dei Volsci, un paese che ha un teatro comunale che si chiama Vittorio Gassman che era genovese. Questo la dice lunga su una mancanza di affetto dei suoi concittadini nei suoi confronti”.

Nino Manfredi e Vittorio Gassman in una scena del film Audace colpo dei soliti ignoti
Nino Manfredi e Vittorio Gassman in Audace colpo dei soliti ignoti

Gassman Manfredi: parla il sindaco di Castro dei Volsci

La reazione del sindaco Leonardo Ambrosi non si è fatta attendere. “Il teatro è stato inaugurato con il nome di Gassman a dicembre 2002, quando Nino Manfredi era ancora in vita – spiega il primo cittadino di Castro dei Volsci al Messaggero –. Gassman non è un nome a caso; è stato maestro e amico di Manfredi, fu il primo ad affidargli una parte agli esordi della carriera teatrale. Quando il nostro illustre concittadino è venuto a mancare sarebbe stato spiacevole intervenire per intitolarlo di nuovo. Ma questo non significa che non teniamo a Nino Manfredi e a quello che rappresenta per Castro dei Volsci”.

Ad un anno dal centenario della nascita dell’attore, il sindaco e l’amministrazione stanno valutando l’ipotesi di aggiungere il nome di Manfredi a quello di Gassman. Inoltre sarà presto inaugurata una statua in bronzo in ricordo nella piazza principale del paese, poco distante dalla casa dove nacque Saturnino. L’opera sarà affidata all’artista Davide Dormino e raffigura l’emigrante Nino Garofoli con la valigia in mano che esce dal tunnel del Sempione, come nella scena finale di Pane e cioccolata di Franco Brusati: una delle più emozionanti e significative interpretazioni di Manfredi.