Luca Marinelli sarà Diabolik al cinema: i social esultano

L'attore sarebbe in pole position per interpretare il celebre ladro dei fumetti nell'adattamento dei Manetti Bros.

Diabolik colpisce ancora e stavolta dietro la calzamaglia nera potrebbe esserci Luca Marinelli. Secondo i rumors trapelati in rete, l’adattamento cinematografico del celebre fumetto delle sorelle Giussani, affidato ai Manetti Bros., avrebbe trovato il suo protagonista. Nulla di confermato, ma le anticipazioni che arrivano da Trieste, dove il film sta per iniziare le riprese, farebbero pensare ad uno degli attori più talentuosi della sua generazione, prossimo anche al debutto a Hollywood, per il ruolo del ladro più affascinante e inafferrabile della storia. Pure il resto del cast sarebbe da sogno.

Diabolik, Marinelli è il Re del Terrore?

Miriam Leone e Valerio Mastandrea sono gli altri nomi più quotati, in questo momento, per interpretare Eva Kant e l’ispettore Ginko.

Il film sarà ambientato negli anni ’60 e Trieste sarà la Ghenf degli albi. Al centro della storia, ci sarà proprio l’incontro tra il criminale e la sua compagna di vita e furti.

Il soggetto è stato scritto dai Manetti Bros. con lo sceneggiatore Michelangelo La Neve e Mario Gomboli, direttore della Astorina nonché storico curatore dei soggetti del fumetto.

Luca Marinelli accanto a Diabolik
foto: Rolling Stone / Carlo Piro

Luca Marinelli, ultimo film a Hollywood e poi Diabolik?

“Diabolik – hanno dichiarato i registi di Ammore e malavita e Song’e Napule – è il sogno che inseguiamo da sempre. Siamo al settimo cielo, entusiasti di poter scrivere, girare e portare al cinema questo progetto. Daremo il massimo per essere all’altezza”.

Il risultato, nelle intenzioni di Marco Manetti, sarà “oscuramente romantico” e soprattutto un progetto tutto italiano che sappia essere innovativo e sorprendente.

Soltanto una volta le avventure di Diabolik e Eva Kant sono state adattate per il cinema. Era il 1968 e Mario Bava realizzò Diabolik con Dino De Laurentiis. Ad interpretare il Re del Terrore fu John Phillip Law. Marisa Mell era Eva Kant e Michel Piccoli l’ispettore Ginko. Le musiche furono firmate da Ennio Morricone.

I Manetti sapranno essere all’altezza?

Loading...