Il muto di Gallura, il trailer del film di Matteo Fresi con Andrea Arcangeli al cinema dal 24 marzo

Il muto di Gallura, opera prima di Matteo Fresi, presentato in concorso al Torino Film Festival

1
495
Bastiano Tansu e Pietro Vasa in una immagine da Il muto di Gallura, foto di Giulia Camba
Bastiano Tansu e Pietro Vasa in una immagine da Il muto di Gallura, foto di Giulia Camba

Il Muto di Gallura, trailer ufficiale del nuovo film diretto da Matteo Fresi con protagonista Andrea Arcangeli nei panni di Bastiano Tansu, sordo dalla nascita ed emarginato dalla società di pastori della zona, vittima di maltrattamenti, diventa un assassino efferato dalla mira infallibile.

Da una sceneggiatura di Matteo Fresi e Carlo Orlando, è una leggendaria storia realmente accaduta nella metà dell’800, una sanguinosa faida scoppiata tra le famiglie dei Mamia e dei Vasa destinata a mietere decine di vittime. Nel cast anche Marco Bullitta, Giovanni Carroni, Syama Rayner, Aldo Ottobrino, Fulvio Accogli, Nicola Pannelli, Andrea Carroni, Fiorenzo Mattu e Felice Montevino.

Il film è una produzione Fandango con Rai Cinema prodotto da Domenico Procacci e Laura Paolucci distribuzione Fandango Distribuzione con il supporto della fondazione sardegna film commission regione autonoma. Distribuito da Fandango Distribuzione, Il Muto di Gallura, esce al cinema dal 24 marzo in Sardegna e dal 31 marzo nelle sale italiane.

Il Muto di Gallura, con Andrea Arcangeli al cinema dal 24 marzo

La storia ambientata nella Gallura di metà Ottocento, ruota intorno alla faida tra due famiglie. Bastiano Tansu, interpretato da Andrea Arcangeli, è un personaggio realmente vissuto, sordomuto dalla nascita, maltrattato ed emarginato da tutti che diventò utile alla causa della sua famiglia grazie alla sua mira prodigiosa. Il Muto di Gallura prodotto da Fandango con Rai Cinema, con il supporto della Fondazione Sardegna Film Commission è distribuito da Fandango Distribuzione

Il Muto di Gallura poster
Il Muto di Gallura poster

Trailer ufficiale Il Muto di Gallura, operaprima di Matteo Fresi

Questa storia, ambientata nella Gallura di metà Ottocento, ruota intorno alla faida che ebbe luogo tra le famiglie Vasa e Mamia, che causò la morte di oltre 70 persone. Bastiano Tansu è un personaggio realmente vissuto. Sordomuto dalla nascita, venne maltrattato ed emarginato finché la sua furia e la sua mira prodigiosa non divennero utili alla causa della faida. Il legame di sangue e l’assassinio di suo fratello Michele, lo annodano indissolubilmente ad uno dei due capi fazione, Pietro Vasa che lo trasforma nell’assassino più temuto dell’intera faida.

Lo stato e la chiesa procedono per tentativi, spesso maldestri, per arginare l’ondata di terrore mentre le due fazioni si consumano a vicenda. Quando le paci di Aggius determinano la fine della faida, Bastiano sembra aver trovato anche la pace interiore nell’amore corrisposto per la figlia di un pastore. Ma in un mondo violento e superstizioso, che già da bambino lo additava come figlio del demonio, Bastiano non può essere assolto e andrà incontro alla morte per mano dello stesso cugino Pietro Vasa.

1 COMMENT

  1. […] Un curioso dramma storico ambientato nella Gallura di metà Ottocento, dove il sordomuto Bastiano Tansu viene fatto diventare dal cugino Pietro l’assassino più spietato nella faida tra le famiglie Vasa e Mamia. Almeno finché Bastiano non conosce la figlia di un pastore e scopre l’amore. Una buona opera prima quella di Matteo Fresi, dalle atmosfere tra il mistico, il romantico e il western. […]