I film dal cinema dal 7 luglio: dal ritorno di Thor a Aldo e Giovanni senza Giacomo

Appena sei film nel weekend dall'8 al 10 luglio, dominato dal ritorno del Dio del Tuono della Marvel

0
377
Scene di Le voci sole, Thor: Love and Thunder e Una boccata d'aria
Scene di Le voci sole, Thor: Love and Thunder e Una boccata d'aria

È il weekend del ritorno di Thor quello dei nuovi film dal cinema dal 7 luglio. Gli esercenti hanno sugli schermi il blockbuster campione d’incassi annunciato che tanto stavano aspettando dopo Doctor Strange nel Multiverso della Follia e Top Gun: Maverick. Poi in sala ci sarà il deserto perché i film previsti dai distributori per il resto di luglio e tutto agosto sono pochi e senza grosse velleità di dominio del botteghino.

Tutti i film dal cinema dal 7 luglio

Dal 4 al 6 luglio è uscito per tre giorni Le voci sole, l’esordio alla regista della coppia milanese Mauro Scotuzzi e Andrea Bursa. Un debutto da recuperare (dopo questa programmazione evento Medusa e i produttori continueranno a portarlo in giro nelle sale più “d’essai” fino all’autunno) perché riflessione divertente, amara e intelligente su esternalizzazioni, distanze colmate da dispositivi mobili e odio social. Con un inedito Giovanni Storti in un ruolo drammatico.

Thor: Love and Thunder

Dopo Thor: Ragnarok del 2017 e gli eventi di Avengers: Endgame, torna il Dio del Tuono di Chris Hemsworth. La formula è quella solita griffata Taika Waititi: azione a rotta di collo, immaginario da rock patinato anni ’80 e umorismo da 12enni. Le novità sono il rientro di Natalie Portman stavolta in versione Mighty Thor e l’approdo di Christian Bale nel MCU nei panni del macellatore Gorr, il killer cosmico che vuole l’estinzione di tutti gli dei. Insomma, prendere o lasciare.

Il trailer di Thor: Love and Thunder

Una boccata d’aria

Nella settimana che ha visto l’uscita temporanea di Le voci sole con Giovanni Storti, anche Aldo Baglio si prende una pausa dal trio e si ritaglia su misura il ruolo di Salvo, il protagonista del secondo lungometraggio di Alessio Lauria: un siciliano emigrato a Milano che torna nella terra natia per riscuotere l’eredità del padre defunto. Con un pizzeria sull’orlo del fallimento, dovrà vedersela con il fratello brontolone e la famiglia all’oscuro dei suoi disastri. Una commedia malinconica ed emozionante: niente di originale, ma si ride e si riflette.

Il trailer di Una boccata d’aria

Io e Spotty

Dopo lo stracult Brutti e cattivi del 2017, il regista (e scenografo) Cosimo Gomez torna con un’altra commedia strampalata, affidata ai giovani protagonisti Michela De Rossi e Filippo Scotti. Lei è una studentessa scombinata e confusa che non riesce a tenersi un lavoro e una relazione, lui un animatore introverso e solitario che trova sollievo soltanto quando “diventa” il cane Spotty. I due disagiati si incontrano tramite un annuncio, si conoscono, si studiano e finiscono per colmare i vuoti delle loro vite. Prodotta dai Manetti Bros, una rom-com sui generis che merita una visione.

Il trailer di Io e Spotty

Non sarai sola

L’horror della settimana arriva dalla Macedonia del Nord. A dirigerlo è l’esordiente Goran Stolevski, bravissimo nel mettere in scena questo sinistro folk tale ambientato alla fine dell’Ottocento in un isolato villaggio di montagna. È qui che Nevena, vittima in tenera età del sortilegio di una terrificante strega “mangia-lupi”, ne raccoglie l’eredità e diventa una mutaforma capace di trasformarsi in persone e animali diversi. Sarà così che sperimenterà la vita. Tra Terence Malick e Ari Aster, un racconto dell’orrore tanto sanguinario e spaventoso quanto poetico e suggestivo.

Il trailer di Non sarai sola

Paolo Rossi – L’uomo. Il campione. La leggenda

Dall’11 luglio 1982 all’11 luglio 2022: sono passati quarant’anni dal trionfo della Nazionale di Enzo Bearzot ai Mondiali di calcio in Spagna. Michela Scolari e Gianluca Fellini celebrano la ricorrenza con questo toccante documentario dedicato all’uomo simbolo della vittoria azzurra: Pablito, il bomber che avrà sempre un posto speciale nel cuore di tutti gli italiani. Le interviste, intense e personali, sono curate da Federica Cappelletti, la vedova dell’attaccante scomparso prematuramente il 9 dicembre del 2020. Peccato sia dato poco spazio alla pagina oscura dello scandalo del calcio scommesse, importante per capire cosa significò per quella generazione (e per Rossi in particolare) la vittoria al Mundial 82. Prodotto con il supporto di Fifa Foundation.

Il trailer di Paolo Rossi – L’uomo. Il campione. La leggenda