Uomini e Donne ha un copione? La rabbia di Maria De Filippi

Non è la prima volta che viene fuori la voce che Uomini e Donne ha un copione: così come per altri dating show o programmi TV simili, le riviste di settore (e le cronache rosa) hanno spesso portato avanti la teoria che, dietro i gesti apparentemente spontanei e imprevedibili, si nasconda una sceneggiatura vera e propria.

L’ultimo magazine a muovere questo tipo di insinuazione è Dagospia, testata diretta da Roberto D’Agostino: attraverso il messaggio di uno spettatore (che si firma come ‘Fabio’ e che afferma di essere stato ospite dello show ) è stata confermata l’ipotesi (già avanzata dallo stesso direttore editoriale durante il programma ‘Non è la D’Urso’ andata in onda l’8 maggio) che si tratti di pura finzione scenica.

A questo punto Queen Mary scende in campo per dichiarare che no, non è vero che Uomini e Donne ha un copione:

Caro Dago – scrive in una lettera pubblica alla redazione – volevo dirti che posso darti la mia parola (che spero basti…) – che a “Uomini e Donne” non è mai esistito un copione, che chi partecipa non ha indicazioni di scelte da seguire e che se qualcuno finge, finge a nome suo e certo evitando in ogni modo di farsi scoprire dalla redazione che vive come un mantra lo scopo di mantenere sinceri e naturali tutti i partecipanti, tronisti o corteggiatori che siano.”

La presentatrice furiosa contro chi sostiene che Uomini e Donne ha un copione: “Ti chiedo di darmi le generalità di questo spettatore”

Dopo la spiegazione arriva poi la reazione all’accusa: “Ti chiedo la cortesia di fornirmi l’indirizzo email o le generalità di tal “Fabio” che pare abbia scritto su Dagospia che si, lui sa che Uomini e Donne è pettinato, come lo hai definito tu. Posto che non è vero anche se tu sei libero di pensarlo (pur sbagliando), vorrei però avere la possibilità di denunciare il signore che dice che esiste un copione o almeno significargli tramite un legale, che non può dire finte verità come se fossero vere.

Loading...