Come se la sta cavando Lino Guanciale in Noi e dove lo vedremo prossimamente

1
85
lino guanciale in noi

Ha esordito domenica 27 febbraio, quella dopo il finale de l’Amica Geniale, e già ha conquistato i migliori ascolti della prima serata: sarà che Aurora Ruffino e Lino Guanciale in Noi si sono subito fatti amare come Rebecca e Pietro, la coppia protagonista di un storia lunga generazioni. La fiction, versione italiana della celebre This is Us, con Milo Ventimiglia e Mandy Moore, promette di essere un nuovo grande amore della domenica sera in casa Rai.

«L’originale ormai è un classico della serialità televisiva mondiale – racconta l’attore de la Porta Rossa a TV Sorrisi e Canzoni – ha una potenza universale. È un racconto con una scrittura che incrocia i piani temporali, le generazioni e tu rimani agganciato alla storia perché vuoi sapere ogni cosa: il passato, il presente e il futuro dei personaggi. Per questo è un meccanismo che parla a tutti. Nell’adattamento italiano c’è la storia delle famiglie del nostro Paese dagli Anni 80 ai giorni nostri».

La curiosa coincidenza tra Pietro, il personaggio che interpreta Lino Guanciale in Noi e la famiglia dell’attore

Il personaggio che interpreta Lino Guanciale in Noi, Pietro (nell’originale Jack), è ricco di sfumature, profondità e soprattutto di un’incredibile amore per la sua famiglia, sua moglie e i suoi figli. Un esempio di paternità quasi ideale, “quello che qualunque papà desidererebbe essere con i propri figli”, commenta infatti l’attore. Il quale, coincidenza delle coincidenze,ha avuto un figlio lo scorso novembre che si chiama proprio Pietro: ” Benvenuto… Non solo nelle nostre vite e nella nostra casa, ma nel mondo – scriveva insieme alla moglie Antonella sui social il 14.11.21 – Esploralo a più non posso, amore nostro, con sete di conoscenza e con gratitudine. Affiancarti sulla tua strada sarà la più dolce e la più bella delle avventure. Grazie mille a tutte/i per l’invasione amorevole di auguri. Pietro è il dono più grande che la vita potesse farci.

lino guanciale in noi

E come si trova a recitare sentendosi chiamare tutto il tempo come il suo dolce bambino? La risposta su TV Sorrisi e Canzoni: «Senz’altro recitare sul set e sentirmi chiamare Pietro per molto tempo, a livello inconscio, ha rafforzato l’idea che questo sia un nome molto bello».

In attesa dei prossimi episodi di Noi, domenica prossima, vi anticipiamo ulteriormente che il neo-papà sarà anche presto impegnato in una nuova produzione Rai, “Sopravvissuti”, dove però i toni saranno completamente diversa. Eccovi la trama: «Una barca a vela avveniristica è impegnata nella traversata dell’oceano Atlantico per uno scopo benefico: la raccolta fondi per la ricerca sulle malattie rare. I 12 membri dell’equipaggio incappano nella tempesta perfetta. C’è un naufragio drammatico, vengono dati per dispersi, non si hanno più notizie, ma in capo a un anno sette di loro tornano a casa. E lo fanno carichi di segreti su cosa sia davvero successo. Proprio come carichi di segreti sono coloro che a casa li aspettavano ancora, o avevano smesso di aspettarli. È un thriller raffinato nella costruzione, appassionante e psicologicamente tagliente».

E non solo: in cantiere anche “La porta rossa 3” e “Il commissario Ricciardi 2”».

Felici di vederlo così spesso sul nostro piccolo schermo?

1 COMMENT