La proposta di Clerici e Bonolis: Rai e Mediaset insieme contro il virus

Durante una diretta Instagram, i colleghi lanciano l'idea di uno show-evento quando l'emergenza sarà finita

Quando verrà il contagio zero e l’emergenza sanitaria sarà finita, Rai e Mediaset dovrebbero unirsi per l’inizio della ricostruzione. È questa la proposta di Antonella Clerici e Paolo Bonolis, avanzata dai conduttori sui social durante una diretta Instagram. I due, costretti a casa dalle misure governative per contenere il contagio da Covid-19, lanciano l’idea ai follower e alle loro aziende: quando tutto sarà finito, uno show-evento per celebrare il giorno della “liberazione”.

Antonella Clerici oggi: Rai e Mediaset insieme

“Quando finirà questo periodo – spiega la Clerici nel video – e riprendiamo tutti insieme la stagione televisiva, potrebbe essere bello fare una cosa tutti insieme, Rai e Mediaset. Lavoriamoci: io lo faccio con Carlo Conti, tu fallo con Maria De Filippi”.

La risposta di Bonolis è entusiasta ma cauta. “Sarebbe bello – ammette il presentatore romano –. Io l’ho proposta tante volte una cosa dove le due aziende si unissero tra loro. Però, sai, un conto siamo noi che abbiamo il piacere dello spettacolo, un conto sono i conflitti economici, aziendali e politici. Quelli non c’hanno sentimenti, spesso”.

Bonolis è ai ferri corti con Mediaset da quando è stata sospesa la messa in onda delle nuove puntate di Avanti un altro, registrate prima dell’interruzione. L’azienda di Cologno Monzese ha preferito conservare le registrazioni per il futuro e proseguire con le repliche: una strategia che il conduttore non ha gradito, come ha scritto su Instagram.

“A Mediaset – continua Paolo – c’è della gente in gamba. In questo periodo un po’ particolare l’unica persona con cui ho avuto un colloquio intenso ed importante è stato Alessandro Salem, persona estremamente in gamba, preparata, attenta e rispettosa, ma lui non è il proprietario dell’azienda, è uno dei massimi dirigenti, ma deve rendere conto a chi investe del denaro”.

Salem è il direttore generale dei contenuti di R.T.I., non certo l’ad Piersilvio Berlusconi. L’idea di un evento comune, modellato sullo stile di Musica che unisce, dovrebbe superare lo scoglio della concorrenza tra generaliste.

Due primi piani di Antonella Clerici e Paolo Bonolis
Antonella Clerici e Paolo Bonolis (foto: Instagram @antoclerici @sonopaolobonolis)

Paolo Bonolis, programmi per il futuro: Rai in vista?

Nel corso della diretta, Clerici e Bonolis ne hanno approfittato anche per parlare di due loro programmi del cuore: Il senso della vita e La prova del cuoco.

Bonolis potrebbe rompere con Mediaset proprio perché l’editore non crede più nel suo show. “Tutti mi chiedono se lo rifaccio – ammette –, io vorrei tanto ma l’azienda ha difficoltà ad affrontare una trasmissione come Il senso della vita, perché la seconda serata non esiste praticamente più, ormai va in onda all’una di notte. Francamente, una trasmissione che comunque ha i suoi costi, farla all’una di notte, perde di significato anche commerciale per l’azienda”.

Clerici, invece, è categorica su La prova del cuoco. “Quando lasci una cosa – confessa – basta, è un capitolo chiuso della mia vita. Vorrei, invece, fare un programma di cucina un po’ particolare, dalla mia casa nel bosco. Il ritorno alla natura oggi è importante. Mi piacerebbe fare una cosa dentro la natura, non in uno studio televisivo. Ma non so né dove, né come, né a che ora: non so niente, è un’idea campata per aria”.

Rai e Mediaset daranno ascolto ai loro pezzi da novanta?