Vivi e lascia vivere, il regista conferma: “Ho trovato la soluzione per far proseguire la serie”

Pappi Corsicato rivela in un'intervista che la seconda stagione della fiction con Elena Sofia Ricci si farà

2
35
Massimo Ghini e Elena Sofia Ricci in una scena della fiction Vivi e lascia vivere
Massimo Ghini e Elena Sofia Ricci in Vivi e lascia vivere (foto: Ufficio stampa Rai)

Pappi Corsicato conferma la seconda stagione di Vivi e lascia vivere. La prima serie del regista napoletano è stata un autentico successo. Le avventure di Laura (Elena Sofia Ricci), delle sue amiche e dei suoi figli (interpretati da Silvia Mazzieri, Carlotta Antonelli e Giampiero De Concilio) hanno incollato allo schermo una media di sei milioni e mezzo di spettatori. La fiction è stata pensata per finire con un’unica stagione, ma i consensi raccolti hanno fatto cambiare idea al regista.

Vivi e lascia vivere, fiction verso la seconda stagione

“La felicità è stata talmente tanta – racconta Corsicato all’AdnKronos – che ci ho pensato e forse ho trovato l’idea giusta. Chiaramente, però, non ve la svelerò”.

Un particolare, Corsicato se lo lascia scappare. “È stata un’esperienza talmente bella e gioiosa, sia sul set che nella messa in onda – rivela il regista – che forse ho trovato la soluzione per far proseguire la serie, anche se era pensata per chiudersi in una stagione. La cosa bella è che ha messo insieme un pubblico totalmente trasversale, dall’intellettuale ai teenager. E in tanti mi hanno scritto chiedendo il sequel”.

Il finale del 28 maggio ha raggiunto quasi i sette milioni di telespettatori: nel secondo e ultimo episodio ha addirittura superato il 28% di share. Corsicato spiega il successo di Vivi e lascia vivere con un insieme di ragioni, dall’energia positiva respirata sul set e “arrivata anche al pubblico” al periodo particolare di confinamento domestico durante il quale la serie è stata trasmessa.

“Sicuramente – ammette il regista – la gente in un momento come questo aveva voglia di immergersi in un’ambientazione come quella della mia Napoli, con tanta luce e colori, sul mare”. Il resto l’hanno fatto il cast e il mix di elementi messo a punto. “Dentro Vivi e lascia vivere – precisa Corsicato – c’è la commedia ma anche il dramma, l’azione e persino il thriller. Credo che il pubblico abbia apprezzato questa assenza di monotonia, che li portava dal momento famiglia al momento camorra”.

Massimo Ghini e Elena Sofia Ricci in una scena della fiction Vivi e lascia vivere
Massimo Ghini e Elena Sofia Ricci in Vivi e lascia vivere (foto: Ufficio stampa Rai)

Vivi e lascia vivere, ascolti da record: i ringraziamenti di Corsicato

Corsicato ci tiene a ringraziare la Rai e i produttori di Bibi Film per avergli dato questa possibilità. “È stata la mia prima fiction – conclude il regista – e spero davvero che non sia l’ultima. E pensare che sono partito terrorizzato, soprattutto sui tempi. E invece tutto ha funzionato alla perfezione”.

E voi cosa ne pensate del sequel? Come proseguirà la storia di Laura e tutte le altre?

https://www.instagram.com/p/CAxC375Do2X/

2 COMMENTS

  1. […] Un successo di pubblico come Che Dio ci aiuti non può prescindere dai tre volti simbolo della serie: Elena Sofia Ricci, Valeria Fabrizi e Francesca Chillemi. Le tre attrici sono il perno attorno al quale ruoteranno gli archi narrativi della sesta stagione. D’altronde Suor Angela, Suor Costanza e Azzurra sono il fulcro del convento e delle sue avventure sin dagli esordi. Inoltre, ogni fiction con la Ricci protagonista è garanzia di successo, come ha dimostrato il caso recente di Vivi e lascia vivere. […]