La storia di Ornella Vanoni, dall’infanzia borghese al figlio Cristiano

0
336
STORIA DI ornella vanoni

Peccato non vederla durante questo Sanremo 2023: la storia di Ornella Vanoni, icona della musica italiana, riesce a raccontare tanti aspetti non solo della sua carriera, ma anche del modo in cui il nostro paese è cambiato nei suoi 88 anni di vita!

STORIA DI ornella vanoni

In un’intervista al Corriere della Sera, la cantante – nata in una famiglia borghese – si lascia andare al ricordo di quando si è innamorata giovane di Giorgio Strehler: “Lo incontrai a 15 anni, a Santa Margherita Ligure. Lui era seduto al bar, era bellissimo: era l’amante di un’amica di mia mamma. Mi ha cambiata: si è innamorato di me, mi ha dato dei libri e parlato della vita“.

Proprio quella sua infanzia borghese, tuttavia, a quel tempo la rendeva malinconica, annoiata, senza contare la tisi e l’acne in giovane età che non l’aiutavano a migliorare la sua autostima… Ma l’incontro con Strehler, che l’ha introdotta al mondo del teatro, ha cambiato la storia di Ornella Vanoni per come la conosciamo.

Anche la relazione con Gino Paoli è stata complicata a causa del pregiudizio dei suoi genitori, che non capivano la sua passione per la musica e quel suo circondarsi proprio di artisti. La rottura con il celebre cantante è stato un momento doloroso e significativo per la sua vita, forse il suo periodo più malinconico, ammette.

Alti e bassi nella storia di Ornella Vanoni

Tuttavia, a 26 anni è nato suo figlio Cristiano, con cui ha ricostruito un rapporto criticamente importante per lei. Infine, la Vanoni ha anche espresso il suo disappunto per il mancato riconoscimento della città di Milano attraverso una piccola provocazione: “Non trovo giusto che Milano non mi riconosca nulla. A Carnevale in città sfilano tre maschere: quella di Berlusconi, del cardinal Martini e la mia. Dovrò rappresentare o no qualcosa per la città?