Shannen Doherty rivela: “Il cancro è tornato, sono al quarto stadio”

L'attrice, colpita tre anni fa da un tumore al seno, annuncia in tv che la lotta contro la malattia non è finita

Shannen Doherty non ha mai nascosto nulla del suo tumore al seno. Non l’ha fatto in passato, quando ha usato i social per documentare la malattia e non far perdere la speranza a chi stava combattendo come lei, e non lo fa adesso che il cancro è tornato. L’ha annunciato lei stessa nel corso di un’intervista concessa al programma ABC Good Morning America. La Brenda Walsh di Beverly Hills, 90210 ha rotto il silenzio per rivelare di aver ottenuto una diagnosi dolorosa dai medici.

Shannen Doherty: cancro è tornato

“Il mio cancro – ha detto l’attrice – è tornato, sono al quarto stadio e non credo di averlo ancora metabolizzato. È un boccone amaro da digerire: ci sono giorni in cui mi chiedo perché sia capitato a me, poi mi rispondo: ‘Perché non a me? Chi altri lo meriterebbe?’. Nessuno di noi meriterebbe un cancro”.

La Doherty ha tenuto nascosti a lungo i risultati sia alla sua famiglia che a chi la segue su Instagram. L’unico a conoscere il suo stato di salute era Brian Austin Green, l’interprete di David Silver, suo amico di vecchia data e collega sul set del reboot di BH90210.

L’attrice non ha diffuso la notizia anche perché è in causa con la State Farm, la compagnia assicurativa che Shannen ha citato per danni occorsi alla propria casa durante gli incendi di Los Angeles nel 2018. Se ha deciso di parlarne ora è proprio per evitare che la notizia venisse fuori dagli atti del tribunale.

Un primo piano di Shannen Doherty
Shannen Doherty durante l’intervista a Good Morning America (foto: ABC)

Shannen Doherty: tumore difficile da gestire sul set

“Voglio controllare la narrazione di tutto questo – ha spiegato nell’intervista – e voglio che la gente lo sappia da me”. In un passaggio successivo, la Doherty ha citato il caso dell’amico Luke Perry, scomparso lo scorso marzo per colpa di un ictus.

“Un’altra persona, senza alcuna diagnosi, se n’è andata prima di me – ha dichiarato – ed è stato assurdo. Ero in uno stato di choc e il minimo che potevo fare era andare sul set e girare la serie. È stato difficile, ma sapevo che quando la notizia del mio cancro fosse trapelata, il pubblico avrebbe potuto guardarmi e dire: ‘Anche le persone con un tumore al quarto stadio possono lavorare 16 ore al giorno’. La nostra vita non finisce nel momento in cui otteniamo una diagnosi, abbiamo altro tempo e tante altre cose da vivere”.