Selvaggia Lucarelli sui non vaccinati: “Restate a casa voi, non noi”

0
195
Selvaggia Lucarelli
Selvaggia Lucarelli

Forte e chiaro il post di Selvaggia Lucarelli sui non vaccinati: per loro bisognerà adottare misure diverse, più ‘restrittive’, mentre chi ha il greenpass ha diritto a più permissività.

Sono per la linea francese, subito – spiega l’ex giudice di Ballando con le StelleNon ho più alcuna intenzione di sacrificare la mia vita, il mio tempo, la mia libertà e l’adolescenza di mio figlio, oltre che il suo diritto allo studio come si deve, per chi rifiuta di vaccinarsi. Questa volta ve ne restate a casa a voi, non noi.

Il post di Selvaggia Lucarelli sui non vaccinati

L’esempio ‘virtuoso’ che fa Selvaggia Lucarelli sui non vaccinati e la gestione delle eventuali nuove restrizioni per l’estate 2021 riguarda la Francia di Macron: “Per la cronaca: chi non si vaccina, in Francia, non potrà più andare al ristorante, nei caffè (da inizio agosto), al cinema e nei musei (dal 21 luglio) e salire su aerei o treni (sempre da agosto). In alternativa dovrà mostrare un test negativo, che non sarà più gratuito (49 euro per il Pcr, 29 per l’antigenico). Macron poi ha annunciato l’obbligo di vaccinazione per il personale medico e per chi lavora a contatto con persone fragili. Dal 15 settembre, un infermiere che ha rifiutato di vaccinarsi non potrà più andare al lavoro e percepire lo stipendio.”Non possiamo fare portare il peso dei disagi a chi ha avuto il senso civico di vaccinarsi – ha detto Macron – Le restrizioni peseranno sugli altri, quelli che per ragioni incomprensibili nel Paese di Louis Pasteur, della scienza e dell’Illuminismo ancora esitano a usare l’unica arma a disposizione contro la pandemia, il vaccino“.”

Naturalmente questa dichiarazione è stata molto divisiva tra i suoi follower: tra chi ha spalleggiato la sua posizione, e chi l’ha apertamente criticata, c’è anche qualcuno che vede qualche crepa nel ragionamento e se ne distacca: “Io invece per la prima volta non sono d’accordo con te. Intanto i vaccinati posso trasmettere il virus come i non vaccinati per cui non vedo la differenza. E poi rendessero obbligatorio il vaccino e si prendessero la responsabilità di quello che fanno senza usare metodi coercitivi per poi farci firmare che la responsabilità è nostra.

E voi che ne pensate?