Morto Raffaele Pisu, volto storico del cinema italiano del dopoguerra

Morto Raffaele Pisu, uno dei sorrisi più iconici del piccolo schermo italiano. Aveva 94 anni e veniva da Bologna, e per tutti gli spettatori con una buona memoria storica, ha rappresentato un tassello fondamentale del dopo-guerra nello show-business. Dal drama (ve lo ricordate in “Italiani brava gente”?) al Giaguaro e Provolino, l’attore ha attraversato epoche con il suo talento inconfondibile nel saper impersonare mille ruoli.

Bologna – Morto Raffaele Pisu a 94 anni, lo avevamo visto in ‘Nobili bugie’ con Claudia Cardinale e Giancarlo Giannini nel 2016

Si è spento all’età di 94 anni nell’Ospedale Civile di Castel San Pietro lasciando un profondo vuoto nel mondo del cinema italiano: il figlio Antonio Pisu lo aveva diretto personalmente nel suo ultimo impegno cinematografico, il noir ‘Nobili Bugie’.

morto raffaele pisu

Grazie per avermi reso per sempre quel bambino con un sacco di avventure stupende da raccontare vissute insieme al suo papà. Quella felicità però me la ricordo ancora troppo bene e muoio dalla paura di non ritrovarla mai più. Ciao papà che il viaggio ti sia lieve – ha scritto su Instagram il regista dopo aver annunciato che era morto Raffaele Pisu – “Eravamo proprio belli tutti e tre insieme. Abbiamo riso, sperato, sperperato e goduto. Insieme. Sempre” ha concluso, pubblicando una tenera foto di famiglia.

Una vita personale complessa, vissuta con pienezza e non senza difficoltà: da partigiano, infatti, l’attore ha dovuto affrontare la detenzione nei campi di concentramento tedesco per 15 mesi. Dal 1989 la sua istrionica carriera ha ufficialmente preso il volo, espandendosi in tanti aspetti della tv italiana: dagli esordi davanti alla macchina da presa ai programmi radio passando per le primissime edizioni di “Striscia la notizia” su Canale 5 insieme ad un giovane Ezio Greggio, fino alla partecipazione in film cult come ‘Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino’.

Da poco la sua città natale aveva deciso di onorare il suo talento con la Turrita d’oro e una retrospettiva a lui dedicata alla Cineteca.


Addio Raffaele Pisu, l’attore dai mille volti
Condividi

Loading...