Film al cinema dall’1 agosto: cosa vedere e cosa no

Il meteo potrebbe non offrire l'ennesimo aiuto al weekend in sala: arrivano 7 nuovi titoli ma nessuno da vetta del botteghino

I film al cinema dall’1 agosto sono 7 e ce n’è davvero per tutti i gusti. Il maggior numero di sale spetta a Hotel Artemis, bizzarra avventura sci-fi con un’inedita Jodie Foster. Tuttavia questo film non raggiunge tanti schermi come Men in Black: International, uscito il 25 luglio insieme ad appena altri due titoli. Difficile quindi che lo spinoff sui Men in Black venga scalzato dalla vetta del botteghino. Per fortuna l’estate 2019 sta andando molto meglio di quelle del 2018 (un disastro) e del 2017. In attesa dell’arrivo di Fast & Furious: Hobbs & Shaw e del remake del Re Leone ad agosto. Ecco cosa offre questa settimana, soprattutto per chi sceglierà la sala al posto della spiaggia o della montagna.

Un primo piano di Giulia Michelini nel film Nevermind e Bautista e Jodie Foster nel film Hotel Artemis
Nevermind e Hotel Artemis, due dei sette film al cinema dall’1 agosto 2019

Hotel Artemis
Un curioso B-movie, debitore del cinema di John Carpenter, che sconta una produzione a dir poco travagliata. Una bravissima (come al solito) Jodie Foster e il consueto Dave Bautista tenero spaccatutto guidano il cast nel corso di una lunga notte in un ospedale di Los Angeles che, nel 2028, cura i criminali più pericolosi della Città degli Angeli. Ovviamente ne succederanno di tutti i colori. Steampunk e fracassone, derivativo ma divertente. Occhio alle musiche di Cliff Martinez.

Una famiglia al tappeto
Il biopic che porta al cinema la vera storia di Saraya Bevis, la wrestler inglese meglio nota come Paige. A prestarle volto e muscoli è Florence Pugh: il film ricostruisce l’infanzia difficile di Saraya, gli spettacoli di wrestling in piccoli locali organizzati con la famiglia (Nick Frost è Ricky e Lena Headey è Julia), la chiamata della WWE destinata a cambiare tutto. Scrive e dirige Stephen Merchant (collaboratore di Ricky Gervais e sceneggiatore di serie tv come The Office e Extras), produce (e interpreta sé stesso) Dwayne Johnson.

Film al cinema dall’1 agosto: cosa vedere e cosa no

Isabelle – L’ultima evocazione
L’horror della settimana arriva dal Canada ed è diretto da Robert Heydon. Lo schema è sempre lo stesso e non risparmia nessun luogo comune del genere. Una coppia (Adam Brody e Amanda Crew) si trasferisce in una bella casa in un quartiere residenziale: quando lei perde il bambino che porta in grembo, cominciano i problemi. L’inquietante immagine ricorrente del figlio morto e l’arrivo di un nuovo vicino rendono loro la vita impossibile.

Dolcissime
Francesco Ghiaccio riesce in un’impresa difficile: raccontare gli adolescenti di oggi e affrontare bullismo e body shaming in chiave di commedia. La storia è quella di Mariagrazia, Chiara e Letizia, tre amiche costrette a fare i conti con gli odiati chili di troppo. Dopo l’ennesima presa in giro, si ritrovano ad allenarsi con la popolare e bellissima Alice per partecipare ai campionati di nuoto sincronizzato. Le conseguenze saranno imprevedibili. Sceneggia anche Marco D’Amore, l’ex Ciro l’immortale di Gomorra.

Nuovi film al cinema: agosto 2019 si apre con 7 titoli

Nevermind
Eros Puglielli è uno dei più talentuosi registi italiani. Passato alla tv dopo i folgoranti esordi underground di Dorme e Il pranzo onirico, torna con questo bizzarro film a episodi, caratterizzato da dosi abbandonanti di black humor. I protagonisti sono Paolo Sassanelli, Giulia Michelini, Massimo Poggio, Andrea Sartoretti e Alberto Molinari, cinque persone le cui vite vengono stravolte da avvenimenti sconcertanti e paradossali. Spassoso ed inquietante.

Sangue nella bocca
Arriva ora nelle sale questa co-produzione italo-argentina del 2017 con Leonardo Sbaraglia nei panni di Ramòn Alvia, un campione di boxe a fine carriera che si innamora di Débora (Eva De Dominici), una giovane e bellissima pugile colombiana. La loro storia è così travolgente che Ramòn lascia la sua famiglia e decide di tornare sul ring, a costo di mettere a rischio la sua vita.

Tesnota
La sorprendente opera prima del giovanissimo esordiente russo Kantemir Balagov (classe 1991) esce adesso nei nostri cinema ma è stata presentata al Festival di Cannes nel 2017. Ambientato a Nalchik, Caucaso del Nord, nel 1998, il film racconta la storia di David e la sua fidanzata Lea, rapiti la notte in cui celebrano il loro fidanzamento. La sorella Ileana e i parenti, appartenenti all’enclave ebraica, pensano a modi diversi per trovare i soldi del riscatto: le soluzioni di ognuno rischieranno di sconvolgere per sempre l’equilibrio della famiglia.

Loading...