Lino Guanciale a Napoli per Il Commissario Ricciardi: quando lo vedremo in Tv

Tra le nuove proposte dei palinsesti Rai 2020/2021 c’è il Comissario Ricciardi, l’attesissima serie TV che ha portato Lino Guanciale a Napoli in queste settimane. Tratta dall’omonima (e amatissima) saga scritta da Maurizio De Giovanni (già autore de I Bastardi di Pizzofalcone), è un noir ambientato negli anni ’30.

Qualche giorno fa l’attore abbruzzese ha ufficialmente annunciato la fine delle riprese e ha condiviso il suo entusiasmo con i suoi fan: “Le parole per ringraziare sarebbero insufficienti, quindi ne userò pochissime. L’entusiasmo, l’amore, la dedizione, la professionalità, l’inventiva, la caparbietà dimostrate da ognuna delle persone che hanno lavorato su questa serie sono ben al di là di ogni standard abituale… raramente capita di giocare in una squadra tanto affiatata e motivata, capace di stringersi e compattarsi di fronte a tutti i tipi di difficoltà. Mi auguro di essere stato alla vostra altezza, amiche e amici miei, e vi stringo forte. Ora la parola passi a voi, che attendete di vedere e giudicare il nostro lavoro… speriamo lo amiate quanto lo abbiamo amato e lo amiamo noi”.

Lino Guanciale a Napoli per le riprese de Il Commissario Ricciardi – Fonte: Instagram @pieramarialuigia

Tutto pronto per il Commissario Ricciardi – ma De Giovanni non è più del progetto

Grande l’aspettativa da parte del pubblico, tanta la soddisfazione della troupe, ma lo scrittore che ha dato vita alle vicende che verranno portate in scena pare sia uscito dal progetto già tempo fa. “Lino Guanciale è un grande attore, un bravissima persona e un lettore dei miei libri, auguro tanto successo a questa serie, D’Alatri è un ottimo regista, ha già fatto la seconda serie de I Bastardi di Pizzofalcone, ma non me la sono sentita di far parte di questo progetto televisivo.

Lino Guanciale a Napoli, quando lo potremo vedere in TV?

De Giovanni aveva espresso più volte la volontà di reclutare Luigi Lo Cascio o Giuseppe Zeno per interpretare il suo commissario, sarà stato questo a farlo allontanare dalla serie TV? “Non è tanto per la scelta dell’attore, ma per le modalità di assemblaggio, ho una posizione un pò diversa, è legittimo per loro, è legittimo per me fare un passo indietro“.

Come sempre, agli spettatori l’ardua sentenza: per vedere Lino Guanciale a Napoli negli anni ’30 nei panni del Comissario Ricciardi dovremmo aspettare autunno 2020. Curiosi?