I nuovi film al cinema dal 30 novembre: da Diabolik – Chi sei? a Palazzina Laf

Sono dodici le novità che si affacciano nelle sale: tanto cinema italiano, dal terzo capitolo di Diabolik all'esordio alla regia di Michele Riondino

0
15
Scene di Diabolik - Chi sei?, La guerra dei nonni e Palazzina Laf, tre dei nuovi film al cinema dal 30 novembre
Diabolik - Chi sei?, La guerra dei nonni e Palazzina Laf

C’è tanta Italia tra i nuovi film al cinema dal 30 novembre: su dodici novità che si affacciano nelle sale, otto sono titoli italiani. Naturalmente, anche per quest’ultimo fine settimana del mese, sarà difficile spodestare C’è ancora domani dalla vetta del box-office. Il film di e con Paola Cortellesi è arrivato ad incassare 25 milioni di euro e tutto lascia pensare che la sua corsa andrà avanti almeno fino a Natale, superando i 28 milioni di Oppenheimer e i 32 di Barbie.

Tutti i nuovi film al cinema dal 30 novembre

La settimana si è aperta con le consuete uscite speciali. Innanzitutto Casanova Operapop – Il film (tratto dallo spettacolo teatrale creato da Red Canzian dei Pooh) e Picasso – Un ribelle a Parigi, documentario dedicato al maestro spagnolo che ha incassato oltre 80mila euro in tre giorni. Per gli amanti delle produzioni Toho, infine, fino al 6 dicembre c’è la possibilità di vedere Godzilla – Minus One, il kolossal tokusatsu imperdibile per tutti gli appassionati. Per il resto, ecco la regolare programmazione dei nuovi film al cinema dal 30 novembre.

Diabolik – Chi sei?

Stavolta Diabolik (Giacomo Gianniotti) e l’ispettore Ginko (Valerio Mastandrea) si ritrovano faccia a faccia catturati da una pericolosa banda criminale e rinchiusi in una cella senza via d’uscita. Tra flashback del passato e rimandi al presente, Diabolik si racconta mentre le rivali Eva Kant (Miriam Leone) e Altea (Monica Bellucci) escono allo scoperto. I Manetti chiudono la trilogia del Re del Terrore con un’impronta anni Settanta e nel segno delle donne: chi ha apprezzato la saga finora continuerà a farlo, così come i detrattori proseguiranno nell’opera di demolizione.

Clicca sulla foto per vedere il trailer

La guerra dei nonni

Gerri e Tom sono consuoceri ma hanno caratteri completamente diversi: uno è attento e premuroso, vive con figlia e genero, aiuta in casa e adora i suoi tre nipoti; l’altro, esuberante e chiassoso, è sparito per anni, appena tornato in Italia e allergico alle regole. Quando i genitori devono andare a Dubai per lavoro, i due nonni devono badare ai ragazzi e ingaggiano una serrata competizione tra loro per conquistarsi un posto al sole. I bravi e affiatati Vincenzo Salemme e Max Tortora non salvano questa commedia per famiglie di Gianluca Ansanelli da una stanca prevedibilità.

Il trailer di La guerra dei nonni

Palazzina Laf

Nella Taranto del 1997, Caterino è uno dei tanti operai che lavorano all’Ilva. Vive in una masseria in rovina e con la fidanzata sogna di andare via, lontano da inquinamento e morte. Quando un dirigente senza scrupoli dell’azienda (Elio Germano) gli chiede di diventare una spia per individuare i lavoratori più sindacalizzati di cui sarebbe meglio liberarsi, Caterino scopre il mondo della Palazzina Laf. Ispirandosi ad un tristemente celebre caso di mobbing sul lavoro, Michele Riondino debutta alla regia con un film “ideologico”, in perfetto equilibrio tra dramma e grottesco. Nel cast Vanessa Scalera, Paolo Pierobon, Domenico Fortunato a Gianni D’Addario.

Il trailer di Palazzina Laf

Silent Night – Il silenzio della vendetta

Brian (Joel Kinnaman) è ancora in lutto per la morte del figlio, rimasto ucciso nel fuoco incrociato di uno scontro fra bande il giorno di Natale. Un anno dopo, la sera della Vigilia, decide di farsi giustizia da solo e si immerge nei bassifondi criminali per uccidere tutti i colpevoli. Il maestro John Woo torna negli States sfornando un action solido e dallo stile inconfondibile: un revenge movie privo di dialoghi e senza esclusione di colpi, perfetto per un Natale sanguinario alla Die Hard.

Il trailer di Silent Night – Il silenzio della vendetta

Un anno difficile

Albert (Pio Marmaï) e Bruno (Jonathan Cohen) sono due scrocconi sempre al verde. Sperando di scucire un ricco aperitivo, si imbucano a una riunione di un gruppo di eco-attivisti e si ritrovano coinvolti nelle attività estreme di questi ambientalisti. L’incontro con Valentine (Noémie Merlant) è l’occasione per riscattarsi. Da Éric Toledano e Olivier Nakache, la coppia di Quasi amici – Intouchables, C’est la vie – Prendila come viene e The Specials – Fuori dal comune, una commedia tenera e divertente che affronta questioni sociali importanti, stavolta con qualche debolezza di troppo in fase di scrittura.

Il trailer di Un anno difficile

Home Education – Le regole del male

Rachel (Lydia Page) è una ragazza che vive in una casa isolata nei boschi, cresciuta dall’oppressiva madre Carol (Julia Ormond) secondo i principi di un oscuro culto esoterico. Alla morte del padre, la sparizione dell’uomo desta i primi sospetti nel mondo fuori. Intanto, Rachel conosce Dan (Rocco Fasano), un adolescente della sua età. Per lei significa un’amicizia fuori dal comune e la possibilità di aprirsi all’esterno; per la mamma una severa minaccia alla loro folle tranquillità. Alla sua opera prima, Andrea Niada debutta con un horror psicologico d’atmosfera che si rivela sufficientemente disturbante.

Il trailer di Home Education – Le regole del male

I limoni d’inverno

Pietro (Christian De Sica), professore divorziato e in pensione, ed Eleonora (Teresa Saponangelo), sposata con un famoso fotografo, diventano vicini di casa. Grazie alla vicinanza dei loro terrazzi e alla passione per le piante, si conoscono e cominciano a condividere tutte quelle passioni che per varie ragioni avevano messo da parte. Dopo l’esordio Fräulein – Una fiaba d’inverno, Caterina Carone conferma De Sica in un inedito ruolo drammatico e realizza un’altra efficace commedia malinconica sulla perdita, le seconde possibilità e il diritto alla felicità.

Il trailer di I limoni d’inverno

Il cielo brucia

Leon (Thomas Schubert) è uno scrittore in crisi che sta cercando di finire il suo secondo romanzo. Felix (Langston Uibel) deve preparare un portfolio per entrare in una prestigiosa accademia d’arte per una mostra sull’acqua. I due sono insieme in una casa sulle coste del Baltico, in attesa che arrivi l’editore di Leon. A loro si uniscono l’amica Nadja (Paula Beer) e il suo ragazzo Devid (Enno Trebs), dal quale Felix si sente attratto. Da Christian Petzold, il regista tedesco di La scelta di Barbara, Il segreto del suo volto e La donna dello scrittore, il secondo capitolo della trilogia naturale (ogni film è legato a un elemento) cominciata con Undine – Un amore per sempre e dedicata alla solitudine e alla ricerca dell’umanità.

Il trailer di Il cielo brucia

Con la grazia di un Dio

Tornato a Genova dopo una lunga assenza per partecipare ai funerali del suo migliore amico di gioventù, l’affermato ristoratore Luca (Tommaso Ragno) ritrova tutti i vecchi compagni di un tempo. Luca, però, non è convinto che la causa di quella morte sia un’overdose e comincia ad indagare, tornando con la memoria al passato e scavando sulla superficie di quei vizi che stavano per rovinargli l’esistenza. Alessandro Roia debutta alla regia con un noir cupo e affilato, prevedibile ma assolutamente credibile.

Il trailer di Con la grazia di un Dio

Il paese del melodramma

Carlo Gandolfi (Luca Magri) è un famoso cantante lirico, ma dopo la morte della moglie e della figlia la sua carriera ha subito una drammatica e brusca interruzione. Da allora Carlo è sfinito e soprattutto in preda alla dipendenza dall’alcol. Pensando di essere ubriaco, riceve la visita della Morte (Luc Merenda) che non ha deciso di prenderselo ma di farlo tornare protagonista del palcoscenico nel Macbeth di Verdi. Se il tenore non sarà perfetto nella sua performance, il Signore oscuro lo porterà con sé nel suo regno. Scritto e diretto da Francesco Barilli, un horror stracult sulla lirica e sul suo tempio: il Teatro Regio di Parma.

Il trailer di Il paese del melodramma

Doppia coppia – La fiaba della prima principessa azzurra della storia

Fernanda (Emanuela Mascherini) è una guida trekking amante della natura. Sicura di stupirlo, convince il suo amico del cuore Vincenzo (Stefano Manca) a passare un fine settimana nelle foreste toscane. Con i due ci sono anche Anna (Maria Celeste Sellitto) e Tonino (Michele Manca): l’obiettivo di Fernanda è farli diventare una coppia. Naturalmente il piano prende subito una piega inaspettata. Diretta da Igor Biddau, una rom-com regionalistica (è girata a Vallombrosa) su amore e amicizia tra uomini e donne.

Il trailer di Doppia coppia – La fiaba della prima principessa azzurra della storia

We Have a Dream

Xavier, Charles, Antonio, Maud, Nirmala e Khendo sono bambini provenienti da angoli del pianeta differenti capaci di dimostrare con le loro storie personali che vivere con una disabilità non significa dover rinunciare ai propri sogni. Il documentario di Pascal Plisson (il regista francese di Vado a scuola) è un giro del mondo classico e delicato (l’unica pecca è l’approccio estetizzante) capace di mantenere la giusta distanza nel ritrarre questi ragazzi dall’infinito coraggio. Distribuito da Academy Two nel circuito scuole.

Il trailer francese di We Have a Dream