I fatti vostri, l’inviata lancia la bottiglia in mare: è bufera sul programma

Durante l'ultima puntata della stagione, il gesto dell'inviata dalla spiaggia di Mola di Bari scatena un putiferio

È bufera su Giancarlo Magalli e I fatti vostri. Il programma del mattino di Rai 2 è al centro di una polemica in seguito a quanto accaduto nella puntata andata in onda venerdì 12 giugno 2020, l’ultima della stagione, durante un collegamento dalla spiaggia di Mola di Bari. L’inviata della trasmissione di Michele Guardì è arrivata in Puglia per testimoniare una vicenda curiosa: il ritrovamento in mare di una bottiglia contenente 31 messaggi, diventati subito un mito tra cronaca e fantasia.

I fatti vostri, bottiglia in mare: è polemica

Come rivelato da Repubblica, a scrivere quei bigliettini e a lanciare la bottiglia in acqua è stata una ragazza che si chiama Cecilia Colletta. Quei messaggi sono i suoi desideri e le sue speranze, scritti durante il periodo di confinamento e affidati alle onde di Mola.

Quando i volontari di Retake li hanno recuperati durante un’attività di pulizia del litorale, per non rigettare la bottiglia di plastica in mare hanno avuto l’idea di organizzare una mostra coinvolgendo disegnatori e scrittori. A quel punto è stato inevitabile l’arrivo di televisioni e giornalisti per raccontare questa singolare vicenda.

L’inviata di Magalli è accorsa a Bari e ha avuto la brillante idea di replicare quel gesto d’altri tempi per gli spettatori del programma. Presa la bottiglia di plastica (realizzata con prodotti naturali derivanti dal mais, ha specificato), l’ha lanciata in mare con dentro un bigliettino, certa che fosse biodegradabile e che quindi “si scioglierà in breve tempo”. Una convinzione scorretta: i tempi di decomposizione delle bioplastiche sono comunque lunghi e vicini ai 6 mesi.

Il gesto del lancio della bottiglia è stato subito stigmatizzato, a partire da un Magalli in evidente imbarazzo e dal volontario di Retake che ha detto che sarebbe andato a recuperarla. L’associazione Clean Sea Life, che ha anni si batte con campagne di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti marini, ha definito I fatti vostri “televisione trash”.

“Il potere oscuro del marketing (nessuna bioplastica si scioglie rapidamente in mare, ma solo negli impianti industriali). E il potere irresponsabile di chi armeggia senza criterio un’arma di diffusione di massa di conoscenza e comportamenti, la tv”, scrivono gli attivisti su Facebook.

L'inviata dei Fatti vostri si prepara al lancio della bottiglia
L’inviata dei Fatti vostri si prepara al lancio della bottiglia (foto: RaiPlay)

I fatti vostri, Magalli in imbarazzo per il lancio dell’inviata

La questione I fatti vostri arriva persino ai piani alti della Rai. Il consigliere di amministrazione Riccardo Laganà definisce “gravissimo” quanto accaduto durante la trasmissione e auspica provvedimenti “nei confronti dei colpevoli di inquinamento ambientale in diretta”.

Valeria Fedeli, ex ministro dell’istruzione e attuale senatrice del Pd, bolla come “inaccettabile” l’episodio e aggiunge che “buttare una bottiglia di plastica in mare per fare spettacolo è un messaggio assolutamente sbagliato, diseducativo e non da servizio pubblico”.

A quel punto, Rai 2 diffonde una nota ufficiale e promette che “provvederà in tempi brevissimi a ripristinare una corretta informazione sullo smaltimento della plastica”.

La rete assicura che nel corso del programma pomeridiano Detto fatto, saranno ospiti di Bianca Guaccero “esperti del settore che spiegheranno come, anche le bioplastiche, possano arrecare un danno all’ambiente se non smaltite nel modo corretto”.

“Sarà il modo non solo per rimediare ad un messaggio errato, ma anche per contribuire all’azione di educazione ambientale nella quale tutto il servizio pubblico è attivamente impegnato”, conclude il comunicato.

Televisione trash, letteralmente. “È biodegradabile, si scioglierà in breve tempo in mare” annuncia felice gettando la…

Publiée par Clean Sea LIFE sur Samedi 13 juin 2020