Fiorella Mannoia attacca Salvini e la Lega: “Sono dei miserabili per quel post”

La cantante si scaglia contro il leader del Carroccio, che condivide un video del governo ai tamburi davanti alla Camera

Fiorella Mannoia è sempre in prima linea quando c’è da attaccare Matteo Salvini e la Lega. L’ultima invettiva della cantautrice arriva sui social e prende di mira un video postato dal leader del Carroccio qualche giorno fa. Salvini ha pubblicato un montaggio in cui si alternano immagini del film Titanic di James Cameron a quelle di Giuseppe Conte, Roberto Fico e i ministri del governo che si sono esibiti ai tamburi davanti alla Camera.

Fiorella Mannoia Salvini: bagarre sui social

“Mentre l’Italia affonda, loro suonano il tamburo”, recita il post della Lega. La replica della Mannoia è immediata e il suo tweet suscita immediatamente clamore.

“Fin dove può arrivare la bassezza umana. Questa era una manifestazione a favore della disabilità. Quando si dice miserabili”, scrive la cantante, che si sta preparando ad un programma tutto suo nei palinsesti Rai dell’autunno.

L’arrivo di Conte, Fico e i ministri Roberto Gualtieri, Teresa Bellanova, Sergio Costa ed Elena Bonetti a piazza Montecitorio, a quanto pare, voleva essere un momento di inclusione. I quattro si sono cimentati alle percussioni insieme ai ragazzi autistici e con disabilità presenti all’iniziativa organizzata dal senatore Eugenio Comencini di Italia Viva. In piazza c’erano le associazioni PizzAut e il Tortellante e la Banda Rulli Frulli di Mirandola, impegnate nell’inserimento sociale dei ragazzi disabili.

L’esibizione è durata in tutto un paio di minuti, il tempo utile per il traballante governo Pd-5 Stelle di farsi immortalare con le bacchette in mano e a bere una birra con il gruppo di manifestanti.

Le opposizioni non hanno perso tempo nel sottolineare lo sfruttamento mediatico che farsi riprendere a fianco ad adolescenti con questi problemi può offrire a quello che hanno definito “un governo di suonati”. Nel frattempo, del codice unico per la disabilità, annunciato dal premier alla fine del 2018, neanche l’ombra.

Un primo piano di Fiorella Mannoia
Fiorella Mannoia (foto: Facebook @fiorellamannoiaofficial)

Fiorella Mannoia: Twitter si divide sul suo post

Molti fan della Mannoia, ovviamente, sono d’accordo con le sue parole: “Lega e coerenza due parole che non vanno d’accordo… mentre l’Italia sta affondando dove sta il capo della Lega? A fare i selfie a mare”, “Sono solo degli sciagurati, senza etica e senza dignità”, “Strumentalizzare un momento di solidarietà ai fini della loro sporcizia mentale mi fa specie”.

Altri, invece, pongono l’accento su altri problemi: “Dessero soldi ai disabili. Un disabile civile prende oggi (forse aumentano a 516) 280 euro mese. E loro ballano”, “Ho trovato altrettanto di cattivo gusto unirsi alla manifestazione a favore di camera. Questo governo, nei fatti, i più deboli li lascia indietro”, “Diciamo anche che l’emendamento presentato dalla Lega sulla risoluzione EU Disability Strategy è stato bocciato dal Parlamento europeo (ecco un’altra faccia dell’Europa) a giugno. L’emendamento al dl rilancio relativo all’aumento delle pensioni di invalidità è a firma Meloni”.