È morto il doppiatore Giorgio Lopez: l’addio commosso del fratello Massimo

La voce di Danny DeVito, Dustin Hoffman e del dottor Nowzaradan di Vite al limite se ne va a 74 anni

0
189
Primi piani di Giorgio Lopez e il fratello Massimo
Giorgio Lopez e il fratello Massimo

È morto Giorgio Lopez, uno dei più amati, versatili e apprezzati doppiatori italiani. L’attore è scomparso a Roma all’età di 74 anni. Le cause del decesso non sono state rese note. In un recente post sui social, il doppiatore aveva lamentato la mancata vaccinazione contro il Covid nonostante fosse affetto da diverse patologie. “Ridicoli. A parte che con le patologie che ho avrei dovuto farlo da mesi il vaccino. Ora addirittura risulta che l’ho già fatto. Siamo su scherzi a parte”, le sue parole. Fratello maggiore di Massimo, Lopez lascia due figli, Gabriele e Andrea, anche loro doppiatori.

Giorgio Lopez, doppiatore da DeVito a Vite al limite

Napoletano, classe 1947, Giorgio Lopez è stato il doppiatore principale di Danny DeVito, John Cleese e Dustin Hoffman, quest’ultimo dopo la morte di Ferruccio Amendola avvenuta nel 2001. Diplomato all’Accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico, Lopez ha prestato la voce pure a John Hurt, Ian Holm, Bob Hoskins, Pat Morita (il maestro Miyagi nel film cult Karate Kid) ed era molto attivo anche come direttore di doppiaggio. È celebre il suo doppiaggio per il monologo finale del film The Big Kahuna.

In teatro l’attore ha portato in scena opere di Brecht, Gogol e Pirandello con registi come Luigi Squarzina, Armando Pugliese e Antonio Calenda. Aveva scritto e interpretato pièce come Inaudito, Considerazioni di uno scampato e il recente Eduardo, Totò, Trilussa.

Lopez è stata la voce di serie tv e programmi di enorme successo. Tra questi, il più recente è stato Vite al limite, nel quale ha fatto parlare in italiano il protagonista, il dottor Younan Nowzaradan, il chirurgo statunitense che aiuta persone gravemente obese.

Proprio Real Time, la rete che trasmette il docu-reality, ha omaggiato il doppiatore con un toccante messaggio d’addio sui social. “Questa notte – si legge nel post – è venuto a mancare Giorgio Lopez, attore, doppiatore e regista, voce di Danny DeVito, Dustin Hoffman e per noi da sempre l’indimenticabile voce del dottor Nowzaradan. Ci stringiamo ai suoi cari per questa incommensurabile perdita. Sarai sempre nei nostri cuori. Ciao Giorgio!”.

Primi piani di Giorgio Lopez e il fratello Massimo
Giorgio Lopez e il fratello Massimo (foto: Facebook)

Massimo Lopez, lutto per il fratello Giorgio: il messaggio d’addio

“Chi lo ha conosciuto – scrive Riccardo Polizzy Carbonelli –, visto recitare, doppiare… non poteva non riconoscere in lui il genio ed il talento. Uomo di grande ironia, autoironia, leggerezza, bravura ed umiltà!”. “Giorgio – aggiunge Luca Ward – tu nell’eternità immortale! La tua leggerezza indimenticabile. Quella dei giganti!”.

Massimo Lopez, già reduce da un periodo difficile, non è stato da meno e ha affidato a un video su Facebook il suo saluto pubblico al fratello Giorgio. “Mio fratello Giorgio questa mattina all’alba se n’è andato – dice l’attore, visibilmente commosso, nel video –. È andato via un grande artista, una grande mente, un filosofo, un saggio. Ma lui non si è spento, il suo spirito è forte, rimane e rimarrà per sempre. Mi ha insegnato tantissimo, mi ha dato il coraggio di fare questo mestiere e quindi ce l’ho sempre con me qui nel cuore. Ciao Giorgio, ti voglio bene”.