Barbara Palombelli, il discorso sulle donne e il femminicidio indigna i social (e non solo)

A "Forum" si parla di "comportamento esasperante" che può giustificare l'omicidio: bufera sulla conduttrice

0
151
Un primo piano di Barbara Palombelli
Barbara Palombelli

Nella settimana in cui sette giovani donne sono state brutalmente uccise, Barbara Palombelli è protagonista di un messaggio ambiguo che scatena un’ondata di proteste. Durante il programma Lo sportello di Forum su Rete 4, la conduttrice commenta i recenti casi di femminicidio, dalla morte della 27enne Chiara Ugolini a quella della 31enne Alessandra Zorzin. “Negli ultimi sette giorni – spiega la presentatrice – ci sono state sette donne uccise presumibilmente da sette uomini”.

Barbara Palombelli, discorso sulle donne shock a Forum

“A volte – si chiede la Palombelli – è lecito anche domandarsi: questi uomini erano completamente fuori di testa, completamente obnubilati oppure c’è stato un comportamento esasperante e aggressivo anche dall’altra parte? È una domanda che dobbiamo farci per forza, soprattutto in questa sede, in tribunale bisogna esaminare tutte le ipotesi”.

Le dichiarazioni della Palombelli, che fanno filtrare una certa colpevolizzazione delle vittime, cominciano a circolare con insistenza sui social, e non solo. Dopo le polemiche per il suo monologo all’ultimo Festival di Sanremo (e le proteste della famiglia Tenco), la giornalista Mediaset finisce subito nel mirino di Non una di meno, il collettivo politico transfemminista che si batte contro il femminicidio e ogni forma di violenza maschile. “7 femminicidi in 10 giorni. Siamo il grido altissimo e feroce di tutte quelle donne che più non hanno voce: Palombelli VERGOGNATI!”, è il tweet delle attiviste.

Un primo piano di Barbara Palombelli
Barbara Palombelli (foto: Facebook @StaseraItalia)

Barbara Palombelli, donne e uomini contro la conduttrice: “Dimettiti”

Il video dell’intervento della Palombelli a Forum viene ritwittato da Selvaggia Lucarelli. “Era perfino meglio il monologo di Sanremo”, scrive la blogger. I commenti al suo cinguettio sono ancora più duri: “Sta perdendo colpi. Ci manca solo che insinui dei dubbi circa l’abbigliamento provocante delle vittime”, “Ma dopo una cosa del genere è ancora lì!?”, “Fossi un dirigente Mediaset le presenterei una lettera di licenziamento”. Interviene pure Michela Murgia che replica con tre puntini sospensivi, ai quale la Lucarelli risponde così: “Ci sta trollando, dai”.

Sugli account social ufficiali di Barbara Palombelli non è ancora apparsa alcuna replica o precisazione. Nel frattempo, sono in tantissimi – uomini e donne – a chiederne a gran voce le scuse, le dimissioni o addirittura il licenziamento ed si fa viva anche la politica. “Nessun ‘comportamento esasperante’ può giustificare l’omicidio di una persona – puntualizza su Twitter il deputato Marco Di Maio di Italia Viva – e tanto meno un femminicidio. Quella andata in onda a Forum su Rete 4 è una brutta pagina di televisione. Attendiamo almeno chiarimenti e scuse della giornalista e dell’editore”.