Il passato di Arisa ad Amici di Maria De Filippi

0
314
arisa ad amici

Cosa mai nasconderà il passato ‘inedito’ di Arisa ad Amici di Maria De Filippi? La cantante di Sincerità e La Notte ha fatto accenno, qualche volta, a questo episodio dei suoi anni d’esordio, ma a quanto pare Maria De Filippi ha voluto ripescare questo avvenimento spiegando, una volta e per tutte, come mai la talentuosa performance è stata respinta – e perché quel NO è utile, ancora adesso, a tanti nuovi artisti.

L’esclusione di Arisa ad Amici di Maria De Filippi: “Qualche imbecille l’ha respinta perché non telegenica”

Durante una delle ultime puntate del celebre talent show Mediaset #queenMary, nel tentativo di consolare e motivare una concorrente dell’edizione attuale (Letizia) dopo una ‘bocciatura’ ai casting, ha voluto utilizzare il passato di Arisa ad Amici come esempio.

Tanti anni fa – ha iniziato a raccontare – (Arisa, attualmente seduta tra i docenti dello show, n.d.r.) venne a fare un provino ad Amici e qualche imbecille alla porta non la fece entrare perché decise che non era telegenica. Quindi lei a me non arrivò mai, perché aveva gli occhiali e non la giudicarono telegenica. Non le fecero nemmeno superare la sbarra di Cinecittà. Ma non si è arresa perché non è entrata ad Amici, è andata avanti”.

Il racconto in prima persona: parla la cantante

Nelle parole della cantante, in una vecchia intervista di Chi: “Ci ho provato che avrò avuto circa 16 anni. E anche un’altra volta a 17, mi pare. Comunque in un’occasione avevo i codini e in un’altra i capelli rosa. Ma non ero pronta, quindi non ho rimpianti”. In effetti…!

Adesso, con grande orgoglio, è una delle tutor dei concorrenti di Amici, e il pensiero di tutta la strada fatta da quei primi rifiuti pare renderla ancora più orgogliosa della sua carriera: “Lei m’ispira fiducia – scriveva della De Filippi, in occasione dell’annuncio ufficiale del suo ruolo nel programma – è leale, la guardo e mi sento a casa, capisce tutto, ama tutto, comprende e non giudica.
Sono felice di starle intorno anche se a distanza, mi piace pensare che non mi abbandonerà e che mi farà crescere. Mi sento parte di quello che fa da quando ero bambina. E quando scorrono le foto di questi 20 anni c’ero anch’io.. a sognare di esserci davanti alla Tv. La prova è che conosco tutte le sigle.
E adesso c’è un banco anche per me dall’altra parte dello schermo.
Grazie vita splendida, grazie MARIA.