Il commovente omaggio di Glenn Close a William Hurt: “Era una persona meravigliosa”

L'attore, scomparso una settimana prima del suo 72esimo compleanno, ricordato alla collega conosciuta sul set del cult "Il grande freddo"

0
489
William Hurt e Glenn Close nel film Il grande freddo
William Hurt e Glenn Close nel film Il grande freddo

Dopo Monica Vitti e Jean-Paul Belmondo, il mondo del cinema ha perso un altro straordinario interprete: William Hurt. La morte di uno dei più grandi attori di sempre ha colpito in particolare Glenn Close. I due si sono conosciuti agli inizi delle loro carriere, ai tempi del film di culto Il grande freddo di Lawrence Kasdan, e da allora sono diventati grandi amici. Fino a quest’ultimo difficile periodo. Hurt era affetto da un cancro alla prostata che si era esteso alle ossa.

William Hurt, malattia e morte: il ricordo di Glenn Close

Close ricorda Hurt in un video pubblicato su Instagram. Il grande freddo fu una benedizione per entrambi. Per conoscersi meglio ed entrare nei personaggi, trascorsero un lungo periodo insieme prima delle riprese in una casa di Atlanta. L’attrice scoprì così che Hurt era una persona profonda, così come un autentico perfezionista.

“Bill si era fatto crescere i suoi lunghi capelli biondi molto arruffati e sporchi all’aspetto e una barba incolta, perché interpretava questo personaggio che occasionalmente spacciava droga – ricorda Close –. Ebbe accese discussioni con Larry Kasdan sul fatto se dovesse o meno rasarsi. Bill non voleva e Larry sì. Devo dire che Bill era uno degli esseri umani più belli che abbia mai visto, ma credo che lui percepisse il suo volto come un peso, perché pensava che la gente sarebbe stata attratta dal suo lavoro per via del suo aspetto, non per quello che c’era nella sua testa e nella sua arte da attore, che prendeva davvero molto sul serio. Larry ebbe la meglio, fortunatamente, quindi possiamo vedere un Bill bellissimo nel film”.

William Hurt nel film Il grande freddo
William Hurt nel film Il grande freddo (foto: Columbia Pictures)

Il grande freddo, William Hurt e Glenn Close coppia d’oro

Da allora è nata una grande amicizia. Close rivela un altro aneddoto divertente di quel periodo. I due decisero di regalare per Natale agli altri colleghi del cast – Jeff Goldblum, Mary Kay Place, Kevin Kline, JoBeth Williams, Tom Berenger e Meg Tilly – dei pigiami rossi di flanella col titolo del film ricamato sopra. Quando andarono insieme a consegnarli,  Hurt si mise a ululare alla luna. A distanza di tanti anni, per loro è come se il tempo non fosse mai passato. Hurt e Close si sono poi ritrovati al Saturday Night Live e sul set della serie Damages.

“Ci siamo divertiti – conclude l’attrice –. Ma ora penso a lui, alla sua famiglia, a tutti quei momenti che ci ha regalato, ai film che ha fatto e alle serie in cui è apparso, agli spettacoli Off-Broadway e a Broadway. Era un attore fino al midollo, e voglio ricordare la sua scomparsa da persona che lo ha conosciuto davvero e apprezzato come artista e come amico. Riposa in pace, Bill”.