Viva Rai2! ci sarà nella prossima stagione? Le strategie per trattenere Fiorello in Rai

La rinnovata Rai meloniana è al lavoro per confermare il varietà del mattino (ma non solo)

0
372
viva rai2 di fiorello
viva rai2 di fiorello

Una delle poche novità significative di questa stagione televisiva ormai agli sgoccioli è stato Viva Rai2! di Fiorello. Il varietà mattutino del vulcanico showman siciliano, ispirato ai grandi late show americani, ha attirato persino le attenzioni del prestigioso magazine Variety, che l’ha descritto come “un fenomeno degli ascolti” che “porta nuova vita alla televisione italiana in quella fascia oraria in cui nessuno crede più”.

Viva Rai 2, Fiorello resta anche nel 2024?

La domanda che si stanno facendo in molti è semplice: ci sarà una seconda edizione di Viva Rai2!? Fiorello resta in Rai nella stagione 2023-2024? La decisione spetta a Rosario, ma numerosi indizi si susseguono in tal senso nelle ultime ore. Innanzitutto lo scambio di messaggi su WhatsApp che Fiore ha avuto in diretta con il nuovo amministratore delegato Roberto Sergio.

“È l’uomo dagli otto nomi – ha scherzato il conduttore –, ha scongiurato lo sciopero facendo delle promesse, che poi non manterrà sicuramente, per cui hanno detto vabbè, non lo facciamo più lo sciopero. Ma le manterrà le promesse? Roberto, o Sergio, le manterrai queste promesse? Se hai il coraggio, chiamami in diretta. Se non mi chiami è finita: andiamo tutti a Discovery!”.

Sergio, da buon manager esperto di comunicazione, ha risposto lisciando il pelo alla megastar siciliana. “Spiritosone – gli ha scritto in chat –. Sono un dipendente Rai. Non faccio promesse, prendo impegni e sono certo di poterli rispettare. E tu rimarrai in Rai con tutti noi”.

Fiorello con Beppe Carletti dei Nomadi a Viva Rai2!
Fiorello con Beppe Carletti dei Nomadi a Viva Rai2! (foto: RaiPlay)

Fiorello, Rai 1 nel futuro?

Altri segnali significativi sono arrivati da Rai 1. Il Tg1 ha dedicato ben due servizi a Viva Rai2! per celebrare il successo della prima edizione, partita in sordina (e con le proteste dei residenti di via Asiago) e cresciuta guadagnandosi un pubblico attento e affezionato. Un trattamento speciale, arrivato dopo le feroci polemiche dell’estate scorsa, quando i giornalisti del notiziario si sono sentiti spodestati della fascia mattutina e hanno “spinto” il morning show di Rosario su Rai 2.

La rinnovata dirigenza di Rai 1, con Gian Marco Chiocci prossimo alla direzione del tiggì, sembra voler premere per convincere Fiorello ad andare sull’ammiraglia, sempre nella fascia oraria dalle 7 alle 8. Il passaggio servirebbe ad avere in palinsesto un traino forte sia per l’edizione mattutina del Tg1 che per Unomattina, in partenza alle 8:30. Naturalmente non ci sono ancora conferme in merito: per averne certezza, occorre attendere la presentazione dei palinsesti Rai, prevista per fine giugno inizio luglio.