Sanremo 2024, che caos: Amadeus irritato da Rai e governo che gli hanno mandato gli emissari

Ai casting di Sanremo Giovani sarebbero piombati emissari della Rai mandati per evitare un altro Rosa Chemical

0
243
Amadeus
Amadeus

La nuova Rai meloniana e la sua governance di destra starebbero per abbattersi su Sanremo 2024 e il suo conduttore Amadeus. Almeno è quello che sostiene il Corriere della Sera. Secondo il quotidiano di via Solferino, ci sarebbe un forte nervosismo da parte del presentatore e direttore artistico perché il governo avrebbe mandato degli emissari della Rai ai casting di Sanremo Giovani.

Sanremo 2024 Amadeus irritato dagli emissari Rai

La Rai a tradizione Fratelli d’Italia sarebbe preoccupata. Il motivo? Stando al Corriere, “evitare il moltiplicarsi di profili alla Rosa Chemical”. Il cantante torinese, con il brano Made in Italy, è stato il caso dell’edizione 2023. Denunciato per atti osceni in luogo pubblico per aver mimato un amplesso assieme a Fedez durante la serata finale del Festival, è stato poi assolto perché la procura di Imperia non ha considerato reato l’accaduto e ha archiviato il caso.

La deputata meloniana Maddalena Morgante ha addirittura accusato Rosa Chemical di propaganda transgender. Il rapper, nel suo monologo a Le Iene, si era limitato a ribadire di aver voluto cantare temi come “libertà, uguaglianza, follia e un nuovo tipo di amore, con meno divieti”. L’indiscrezione del Corriere pare più una bolla fittizia che una vera e propria preoccupazione sul futuro di Sanremo. Fonti del servizio pubblico ascoltate da Il Giornale hanno riferito che, già in occasione del monologo di Fedez contro il governo, “a essere messa in discussione non era stata la libertà artistica di Amadeus (inattaccabile, visti i successi di pubblico), bensì l’opinabile supervisione sui contenuti da parte dell’editore. Ovvero la Rai”.

Rosa Chemical a Le Iene
Rosa Chemical

Amadeus, Sanremo 2024 è una certezza

Amadeus non è a rischio, nonostante quello che ha detto Fiorello nel corso di una delle ultime puntate di Viva Rai2!. Lo showman aveva rivelato una certa incertezza di Ama sul fare Sanremo 2024, visti i tempi che corrono. Ma quello di Rosario era uno scherzo, anche se ci è voluta una smentita ufficiale sia da parte della Rai che dello stesso Amadeus. Secondo il contratto stipulato fra il direttore artistico e la Rai, la collaborazione per il Festival è prevista fino al 2024 incluso.

A preoccupare gli oppositori della nuova Rai sono soprattutto le dichiarazioni espresse da Amadeus durante una conferenza stampa sulla sua paura del moralismo. “Ai bambini – aveva detto il conduttore – va spiegato che esiste una persona diversa da un’altra, che esiste un uomo che ama un uomo e una donna che ama una donna. Ed è assolutamente normale, l’amore non va etichettato. Va portato ovunque, sul luogo di lavoro, nel mondo dello spettacolo, nel massimo rispetto per tutti. Non ci vedo niente di male, credo che questa sia la società. Educo i miei figli così, non li ho visti mai sconvolti e i bambini crescono bene. L’importante è che non si sconvolgano i genitori: tu spieghi un messaggio a tuo figlio se sei in grado di capirlo, altrimenti quello è il vero problema”.