La tristissima morte di Michele Merlo che ha spezzato il cuore all’Italia

1
144
morte di Michele Merlo
Michele Merlo e Emma Marrone

28 anni, un male terribile che non sapeva neanche di avere, famiglie, amici e colleghi distrutti: la morte di Michele Merlo, l’ex cantante di Amici ha lasciato tutti sconvolti per quanto sia stata imprevedibile, feroce e fulminante.

Dal nulla in pochi giorni: la morte di Michele Merlo a soli 28 anni

Si trovava all’ospedale Maggiore da giovedì 3 maggio con condizioni via via più critiche: ricoverato d’urgenza in seguito un’emorragia cerebrale, la diagnosi è stata una leucemia fulminante. In seguito l’artista ha affrontato un delicatissimo e disperato intervento chirurgico, che però non è riuscito a rallentare il terribile e rapido peggioramento delle sue condizioni, fino al disperato annuncio, durante la notte tra domenica e lunedì 7 giugno, della famiglia, che ha avvertito i media della morte di Michele Merlo.

morte di michele merlo

A dare forza al giovanissimo cantante, durante i giorni di lotta, è stata Emma Marrone che, in occasione del suo attesissimo concerto all’Arena di Verona, ha voluto rivolgersi all’ex collega di Amici (anche se non hanno partecipato alla stessa edizione: “Tante persone sono nel mio cuore ma stasera c’è una persona particolare nel mio cuore ed è a lui che dedico tutto questo concerto, tutto il vostro calore e tutta la vostra energia: forza Miky, forza”. Nell’apprendere l’epilogo, purtroppo, della vicenda ospedaliera, la cantante salentina ha pubblicato una foto ricordo di loro due insieme scrivendo: “Ciao Michele. Ieri sera ho cantato forte per te. Stamattina il mio cuore si è rotto in mille pezzi. Non ho parole amico mio. Ti bacio sulla fronte e agli angoli della bocca sempre screpolati. Fai buon viaggio Michi“.

Il saluto di Amici e Maria De Filippi

La sua edizione, quella di Michele, era la stessa invece di Riki, che nelle sue story Instagram commenta straziato: “Amici o rivali abbiamo condiviso un anno incredibile assieme. Sono parcheggiato in doppia fila come un idiota a piangere. Ciao amico mio“. Tra i saluti immancabili anche quelli di Maria De Filippi, che, come per tanti altri artisti, ha potuto osservare e vivere il cantante tra le fila del suo talent show Mediaset:”Profondo, malinconico nello sguardo e solare nel sorriso – racconta la presentatrice – Così ci sei apparso dal primo momento in cui ti abbiamo visto e così sei rimasto fino all’ultimo giorno che hai trascorso in casetta. La tua – si legge nella nota firmata anche dalla redazione dello show – era una malinconia speciale, che lottava ogni secondo con quel sorriso che diceva l’esatto contrario. A volte prevaleva una cosa, a volte l’opposto. Tu eri entrambe le cose. E quando cantavi, quando eri al centro del palco a fare quello che ti piaceva di più al mondo, il tuo modo di essere prendeva il sopravvento e ti faceva mostrare al mondo senza filtri, senza paure. Eri Mike Bird e stavi cantando. Eri nel tuo elemento naturale, la valvola di sfogo per i tuoi pensieri profondi che ti esplodevano in petto e che avevi tanta voglia di condividere con il mondo. Eri un ragazzo speciale e lo avevamo capito tutti. Avevi un’intensità unica, una capacità di guardarti dentro fin troppo spiccata che a volte ti faceva arrovellare attorno agli umori e alle sensazioni. Baudelaire diceva che ”la sensibilità di ognuno è il suo genio”, la tua era tanta, Mike. Ed è quella sensibilità, quella profondità d’animo e di pensiero, quella capacità di scavare negli abissi dell’animo umano che ci porteremo dentro per sempre. Fa’ buon viaggio“.”

1 COMMENT

  1. […] «All’Eurovision del 2014 mi hanno presa in giro, anziché essere sostenuta perché avevo portato un pezzo rock come La mia città, un atteggiamento non da classica cantante pop italiana che punta sulla voce o sulla femminilità, venni massacrata: si parlò solo degli shorts d’oro che spuntavano sotto l’abito e delle mie movenze. Ora che Damiano dei Maneskin si presenta a torso nudo e con i tacchi a spillo va bene: è evidente che c’è sessism0– aveva dichiarato la cantante, di recente profondamente scossa dalla scomparsa del giovanissimo collega Michele Merlo. […]