Morta la moglie di Francesco De Gregori

0
291
morta la moglie di francesco de gregori

Una storia d’amore, una lunga e preziosa connessione: questo il lascito di Francesca “Chicca” Gobbi, moglie di Francesco De Gregori scomparsa oggi, in data 21 luglio, all’età di 71 anni. I due erano sposati da 45 anni, uniti in un legame profondo che ha dato vita a due gemelli, Marco e Federico. Il 10 marzo 1978 il matrimonio e la promessa d’eternità.

La notizia della sua scomparsa ha fatto eco sui media, confermata dall’entourage del cantautore romano. I dettagli sulla malattia che l’ha colpita e sulla sua dipartita restano riservati, ma era noto che combatteva da tempo contro un male incurabile.

Le esequie della adorata moglie di Francesco De Gregori si terranno domani, sabato 22 luglio, nautralmente nella loro patria, Roma.

Morte della moglie di Francesco De Gregori: quelle notizie che avevano smosso preoccupazioni e domande

Proprio nell’ultimo periodo un concerto del cantautore, in programma con Antonello Venditti a Forte dei Marmi, era già oggetto di voci di un possibile rinvio, poiché circolava l’ipotesi di un problema personale del cantautore. Adesso, la notizia ufficiale è che il concerto è stato inevitabilmente annullato, lasciando spazio al lutto e al dolore di De Gregori.

morta la moglie di francesco de gregori

I due si erano incontrati ai tempi del liceo, e da quel momento la loro storia era stata una costante, un legame che nulla poteva spezzare. I tabloid lo sanno: la coppia si è sempre mantenuta riservata, lontana dalle luci dei riflettori, tenendo per sé occasioni speciali e intimità. Uno dei momenti più recenti in cui hanno condiviso l’amore è stato nel 2018, nel concerto-tributo a Pino Daniele presso lo stadio San Paolo di Napoli, quando hanno duettato su “Anema e Core”.

Francesco e ‘Chicca’ condividevano anche la creazione di un’azienda che produceva un pregiato olio d’oliva a Sant’Angelo di Spello, in provincia di Perugia. Inoltre, non molti sanno che la moglie del cantante italiano ha anche collaborato con il quotidiano Repubblica in qualità di archivista, dimostrando la sua versatilità e dedizione in ogni aspetto della vita.