Marco Carta in lacrime: “Non ho rubato niente, lo giuro”

” Guarda Barbara, sono rientrato a casa in questo secondo, mi è successa questa cosa assurda… – così ha risposto Marco Carta in lacrime al telefono quando la D’Urso l’ha contattato, immediatamente dopo la notizia che lo vedeva coinvolto in un presunto furto a La Rinascente di Milano. Mentre il cantante aspetta l’evoluzione legale del processo che lo vedrà indagato per “concorso” a settembre, viene fuori un retroscena, una chiamata privata e drammatica tra lui e la celebre conduttrice di Domenica Live.

Appena uscita la notizia, d’istinto ho scritto subito un messaggio a Marco e gli ho detto Che succede? Lui mi ha chiamato dopo un minuto, piangeva…

Marco Carta in lacrime: "Non ho rubato niente, lo giuro" - La telefonata a Barbara d'Urso dopo lo scandalo del furto a La Rinascente

La telefonata di Marco Carta in lacrime subito dopo la notizia dell’accusa di furto

La sentenza della presentatrice in merito all’intera vicenda – che vedrebbe l’ex vincitore di Amici, insieme ad una donna di 53 anni, sorpreso dagli addetti alla sicurezza del celebre store milanese con sei magliette non pagate e senza sigilli – sembrerebbe propendere per la sua innocenza: “Per come ho sentito Marco l’altro giorno penso che non c’entri niente – ha dichiarato infatti Barbara d’Urso – Poi cercheremo di capire nei prossimi giorni gli sviluppi di questa storia che ha dell’incredibile

La rabbia del cantante contro la stampa che ha diffuso immediatamente la notizia del suo arresto

Nel frattempo, il 2 giugno, il cantante ha voluto rilasciare la sua dichiarazione ufficiale sui suoi account social: “Un vecchio proverbio diceva ‘male non fare, paura non avere’. Ho continuato a ripetermelo in attesa di vedere il magistrato e ho fatto bene a ripetermelo e ad aver fiducia nella magistratura che ha riconosciuto la mia totale estraneità ai fatti. Sono molto scosso in questo momento e spero e mi auguro con tutto il cuore che la stampa e il web diano alla notizia della mia estraneità al reato di furto aggravato la stessa rilevanza che hanno dato all’arresto. In questi casi quando sai di essere ingiustamente accusato pensi alla tua famiglia e alle persone a te care che leggono notizie e si allarmano e soffrono inutilmente. Vi prego di restituire a loro la serenità che meritano. Sono una persona onesta e certamente non rubo. Grazie ancora e spero mi aiutiate per me e per loro a fare chiarezza.

.

Loading...