James Bond, è ufficiale: arriva la prima 007 donna e nera

Lashana Lynch esordirà in "No Time to Die", ma non tutti i fan l'hanno presa bene

0
206
Lashana Lynch è la nuova 007 nera in una scena del film No Time to Die
Lashana Lynch è la nuova 007 nera di No Time to Die (foto: MGM / Danjaq)

Ora è ufficiale: l’attrice britannica Lashana Lynch sarà la prima 007 donna e nera. Lynch debutterà nel cast di No Time to Die, il venticinquesimo capitolo della saga di James Bond e ultimo con Daniel Craig protagonista. Il film diretto da Cary Fukunaga, pronto da tempo ma rimandato più volte a causa della pandemia, uscirà il 2 aprile 2021. La rivoluzione Lynch nel mondo di 007 non è stata presa bene da molti fan dell’agente segreto più famoso e amato di sempre.

Chi è la nuova 007 nera di No Time to Die

Quando si è diffusa la notizia sul web, la 32enne ha ricevuto insulti e minacce. L’attrice è stata presa di mira proprio perché donna e nera. Le critiche sono state così feroci che Lynch è stata costretta a chiudere momentaneamente i suoi account social.

“Sono molto grata di essere riuscita a sfidare le narrazioni dominanti”, replica lei in un’intervista concessa a Harper’s Bazaar. “Ci stiamo allontanando dalla mascolinità tossica, e questo sta accadendo perché le donne sono aperte ed esigenti, alzano la voce e denunciano comportamenti scorretti non appena li vedono”, chiarisce l’attrice.

Il suo personaggio si chiamerà Nomi: è la 007 che prende il posto di Bond quando quest’ultimo si ritira in Giamaica (salvo poi ripensarci) dopo la cattura di Blofeld.

Nomi è un’agente abile e “credibile, anche un po’ goffa”, racconta Lynch. È stata la sceneggiatrice Phoebe Waller-Bridge (la creatrice dell’acclamata serie Fleabag) a proporre e costruire con lei questa 007 al femminile.

“Non volevo sprecare un’opportunità per rappresentare al meglio Nomi. Ho cercato almeno un momento nella sceneggiatura in cui il pubblico afroamericano potesse annuire con la testa, contento di vedere rappresentata la sua vita reale. In ogni progetto di cui faccio parte, indipendentemente dal budget o dal genere, l’esperienza nera deve essere autentica al 100 per cento”, spiega l’attrice.

Lashana Lynch è la nuova 007 nera in una scena del film No Time to Die
Lashana Lynch è la nuova 007 nera di No Time to Die (foto: MGM / Danjaq)

007, attrice nera Lashana Lynch contro i pregiudizi

Classe 1987, londinese di origini giamaicane, Lashana Lynch ha studiato alla scuola di arte drammatica ArtsEd e ha esordito al cinema nel film Fast Girls.

Nel corso della carriera ha recitato in Captain Marvel (era la pilota di caccia Maria Rambeau e amica della protagonista Carol Danvers) e nelle serie Still Car-Crossed e Bulletproof.

“Sono una donna nera, ma se fosse stata scelta un’altra donna nera per il ruolo sarebbe stata la stessa cosa, avrebbe subito gli stessi attacchi, gli stessi abusi”, aggiunge nell’intervista in merito a No Time to Die. “Devo solo ricordare a me stessa che sono parte di qualcosa che sarà molto, molto rivoluzionario”, promette.

“Viviamo in un’epoca in cui gli artisti hanno abbastanza energia collettiva per evocare il cambiamento. Penso che la situazione attuale per le donne sia importantissima, perché riguarda il modo in cui si vedono e il modo in cui si ritraggono, come se fossero finalmente autentiche e completamente consapevoli di avere un grande valore. È questa consapevolezza che trasuda dal nuovo film, sia attraverso i personaggi femminili che già conosciamo sia grazie a quelli nuovi di zecca come il mio. C’è un forte senso di empowerment che è davvero importante, non solo per noi come attrici ma soprattutto per le generazioni future che stanno arrivando”.