Isabella Ferrari: “Ho sofferto di una grave malattia ma non ne faccio il nome”

L'attrice, 55 anni, appare senza veli sulla copertina di Vanity Fair e in una lunga intervista confessa: "Tutto era precipitato in fretta"

Isabella Ferrari è una donna alla continua riscoperta di se stessa. L’attrice, 55 anni, appare senza veli sulla copertina di Vanity Fair e in una lunga intervista confessa l’esperienza della malattia che l’ha colpita. Oggi che la paura è passata, ne parla a cuore aperto. “Qualche anno fa – racconta – succede che una mattina mi sveglio e non riesco più a muovere le gambe. Tutto è precipitato in fretta. Inizia il calvario delle visite e delle diagnosi. E le diagnosi si dimostrano sempre sbagliate, anche quelle fatte dai medici e ospedali stranieri”.

Isabella Ferrari, malattia e riscoperta di sé

Ferrari ha il coraggio di condividere certi momenti. “Vado all’estero – spiega l’attrice –, mando il mio sangue per gli esami negli Stati Uniti. Poi arrivano i dolori accecanti, il cortisone. Una notte, era il 2 di giugno, mi ricoverano in un ospedale vicino a casa, a Roma. Lì incontro il medico più importante per me. La diagnosi che fa non è per niente buona. Mi perdoni, ma non farò il nome di quella malattia rara perché appena l’hanno fatto a me sono andata su internet, ho digitato la patologia e mi sono spaventata”.

La terapia da seguire è complicata perché funziona soltanto in poche percentuali di casi. “Decido di non farla – ammette – e parto per Pantelleria, dove c’è una delle case che amo di più. Ero lucidissima, quell’estate, per via delle dosi di cortisone. Dipingevo, mi sentivo molto illuminata e ogni tanto provavo a preparare i miei figli al peggio. Poi la situazione peggiora, mi riportano a Roma d’urgenza e inizio la terapia. Ogni mattina, per due anni, sono andata in quell’ospedale. E quando non potevo muovermi, dal letto della struttura chiamavo i miei figli via Skype per restare ancorata alla loro e alla mia vita”.

Un primo piano di Isabella Ferrari
Isabella Ferrari (foto: Instagram @isabellaferrarireal)

Isabella Ferrari, Vanity Fair senza veli: “Non riesco a sentirmi vecchia”

Dopo due anni di cure Isabella Ferrari è guarita e “torna in pista”. Senza veli sulla copertina di Vanity Fair, parla a ruota libera del #MeToo e di tutti quei movimenti che hanno permesso “di fare un passo in avanti nella considerazione del corpo femminile”.

“È grandioso – dice – quanto sta accadendo nella nuova percezione del corpo femminile. Ma va fatto un distinguo, perché io rivendico il mio corpo come oggetto del desiderio. A 48 anni sono stata scelta da Yamamay per una pubblicità di lingerie. È stato importante e lo rifarei. E nessuno può né deve dirmi quello che devo o posso fare con il mio corpo”.

“Qualche anno fa – rivela l’attrice – mi venne chiesto di entrare nella scuderia di Lele Mora e io declinai. Tutto dipende da cosa vuoi far succedere col tuo corpo. In queste foto, per esempio, mi sono presentata nuda. Che bisogno c’era, direbbe qualcuno? La mia risposta è semplice: a 55 anni non ho nessuna intenzione di nascondermi in casa. Non riesco proprio a sentirmi vecchia, anzi, mi sento completamente in pista, nel mondo, con la voglia di essere nuda, amata, desiderata. E di amare e desiderare”.

Loading...