In arrivo il film sullo Zecchino d’Oro: ecco cosa racconterà

Il 3 novembre su Rai Uno andrà in onda il film sullo Zecchino d’Oro, la vera storia del coro dell’Antoniano visto da tre bambini dell’Italia degli anni ’60. Protagonista Matilda De Angelis, splendida attrice che abbiamo potuto ammirare nel film Veloce come il vento e nella fiction Tutto Può Succedere. Sarà lei a vestire i panni della celebre ‘Mariele Ventre’. Vi ricordate chi è?

Di cosa parla il film sullo Zecchino d’Oro

Anche io sono stato un bambino dello Zecchino, per molto tempo l’ho tenuto nascosto, poi ho capito che era arrivato il momento di condividerlo e raccontarlo perché è una storia che riguarda tutti e anche le canzoni sono diventati nostro patrimonio – racconta il regista del film sullo Zecchino d’Oro, Ambrogio Lo Giudice.

Insieme alla De Angelis vedremo recitare Maya Sansa, Antonio Gerardi e Simone Gandolfo (nel ruolo di Cino Tortorella). Il commento della sorella della Ventre, dopo l’anteprima della pellicola a Viale Mazzini, è stato piacevolmente colpito: “Sono molto contenta del lavoro di Matilda e del regista… Mi auguro che questo film possa essere accolto nelle scuole. Mariele utilizzava la musica come strumento per educare alla vita. Il Ministero ha riconosciuto il repertorio del Coro come un valido strumento contro la dispersione scolastica

Anche l’attrice protaognista è stata entusiasta di aver lavorato ad un progetto del genere, e soprattutto ad un personaggio come quello della celebre maestra del coro: “Per come l’abbiamo raccontata, Mariele Ventre era una donna determinata, resiliente, che sapeva quando fosse il momento giusto per farsi avanti. Ha precorso i tempi, ha dedicato la sua vita alla musica, ai bambini e all’insegnamento. Era una donna che sapeva dove poteva arrivare. Non era certo remissiva“.

Una storia importante: ‘I ragazzi dello Zecchino d’Oro’, in onda il 3 novembre su Rai Uno

Un omaggio all’Italia del ‘come eravamo’ e a quei magnifici inizi di quella che poi è diventata una vera e propria istituzione del nostro paese: “Questa storia è importante – commenta la direttrice di RaiFiction “perché fa capire come si è compiuto, anche attraverso la Rai, il processo di unificazione del paese, la costruzione dell’identità culturale. Lo Zecchino d’Oro è stato un programma prezioso. Non è nato come una competizione ma per stabilire un contatto con i bambini che ne facevano parte. Questo racconto ha anche i contorni di una favola contemporanea: il protagonista è un bambino problematico che ha un’opportunità di salvezza e di cambiamento grazie al Coro. Il personaggio di Mariele Ventre, meravigliosamente interpretato da Matilda De Angelis, è reso con grande verità“.

Loading...